Avellino Calcio – Futuro incerto. E spunta di nuovo Sundas

Avellino Calcio – Futuro incerto. E spunta di nuovo Sundas

6 agosto 2018

“Possiamo annunciare che i dirigenti dell’Avellino hanno prontamente risposto alla nostra proposta ufficiale in cui chiedevamo un incontro per valutare se esistano le condizioni sia per la cessione delle quote societarie, sia per sottoscrivere un accordo che permetterebbe di individuare sponsor di alto livello che promuoverebbero i propri brand sulle casacche della gloriosa società biancoverde”.

L’annuncio è di Alessio Sundas, titolare della Sport Man Procuratori Sportivi, alla vigilia di una giornata fondamentale per l’Avellino davanti al Tar Lazio.

Il club biancoverde si gioca l’ammissione con riserva al torneo di B, ma intanto attraverso l’amministratore delegato Roberto Di Gennaro ha mostrato un’apertura nei confronti del manager pistoiese. La Sport Man Procuratori Sportivi è stata già in orbita Avellino un paio d’anni fa, quando il 5 ottobre fu annunciata la sottoscrizione di un accordo per la ricerca di sponsor di altissimo livello.

Ora nell’incertezza più totale, un nuovo accostamento alla società di Walter Taccone. “Sia chiaro che poco ci interessa la categoria in cui giocherà l’Avellino, in B o in D non fa differenza – ha precisato Alessio Sundas – c’è una multinazionale italiana interessata ad investire a prescindere dalla categoria. Il nostro investitore rileverebbe una parte delle quote perché è giusto che il tifoso irpino abbia all’interno del club gente del posto. In questo modo entrerebbero soldi freschi e la tifoseria vedrebbe di buon occhio l’operazione perché la società non passerebbe in mani straniere”.

In alternativa, Sundas proporrebbe una serie di sponsor. “L’amministratore Di Gennaro ci ha dato ampia disponibilità per discuterne – ha riferito l’imprenditore toscano – nel ruolo di mediatore, la Sport Man sollecita al più presto un incontro per poter presentare il nostro pacchetto di proposte economiche e tecniche”.

“Abbiamo la procura di numerosi giocatori che potrebbero rafforzare l’organico dell’Avellino – ha aggiunto Sundas – siamo pronti a potenziare la squadra in qualsiasi categoria militerà. La Sport Man Procuratori Sportivi vuole contribuire al rilancio della società biancoverde che, in pochi anni, vogliamo riportare in Serie A per far rivivere agli appassionati tifosi dell’Avellino i tempi gloriosi della permanenza ininterrotta per dieci stagioni nella massima serie”.

Non è ancora chiaro il destino dei lupi, ma attorno all’Unione Sportiva 1912 cresce il fermento tra i vari potenziali acquirenti del futuro. In caso di B infatti sarebbe già pronta una cordata nostrana e, in parallelo, il pentastellato Michele Gubitosa correrebbe da solo per rilevare il 100%. L’Avellino attende il responso del Tar consapevole, qualora fosse positivo, di dover voltare pagina sul piano degli assetti societari.