Avellino Calcio, Festa: “Manca un terzo compratore, domani aspetto novità da Izzo e Circelli”

Avellino Calcio, Festa: “Manca un terzo compratore, domani aspetto novità da Izzo e Circelli”

20 febbraio 2020

Renato Spiniello – “Si è riavviata un’interlocuzione tra Izzo e Circelli, nel senso che c’è disponibilità al passaggio di quote dall’uno all’altro. Occorrerà però anche trovare un terzo compratore che rilevi il 100% delle quote, in modo da garantire tranquillità rispetto alla stagione attuale e una prospettiva futura dal punto di vista della crescita e degli investimenti”.

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, ritorna sulla querelle interna all’Avellino Calcio, d’altronde lo stesso primo cittadino ha fin da sempre monitorato la situazione in quest’annata complicata dal punto di vista sportivo. “Ho annunciato ai due (Izzo e Circelli, ndr) – chiarisce la fascia tricolore – che se entro domani non ci saranno novità li convocherò istituzionalmente per provare a trovare una soluzione. Sto lavorando per il passaggio di quote da un socio all’altro in modo da aver un unico interlocutore, poi occorrerà trovare un terzo compratore che al momento ancora non si è materializzato. Siamo fiduciosi, d’altronde sono ottimista di natura”.

Sul fronte basket, Festa, invece, non gradirebbe la nascita di una nuova società di pallacanestro: “Quest’estate mi sono battuto per salvare la matricola della Scandone e i suoi 70 anni di storia. Ovviamente rispetto altre iniziative, ma la Scandone è la Scandone e la storia del basket della nostra provincia è tutta in quel nome”.

Il sindaco si è espresso anche sull’appello degli Original Fans a riempire il Palazzetto: “Appello doveroso che va ascoltato. Dobbiamo conquistare la salvezza e la società si è esposta abbassando il prezzo dei biglietti e pagando i lodi. Anche il roster di coach De Gennaro è stato rinforzato. Ogni settimana emerge una spettanza da pagare, si sta facendo fronte a questi pagamenti reperendo fondi sul territorio per salvare il club e poter operare sul mercato”.