Avellino Calcio – Tesser: “Professionalità e sudore”. Rivivi il live della presentazione

Avellino Calcio – Tesser: “Professionalità e sudore”. Rivivi il live della presentazione

13 giugno 2015

Avellino accoglie il nuovo timoniere dei lupi Attilio Tesser ingaggiato dal presidente Walter Taccone per voltare pagina dopo l’addio tra le polemiche di Massimo Rastelli. Dimenticare la separazione al veleno per la gioia del terzo incomodo Cagliari, ma soprattutto rilanciare le proprie ambizioni: l’Avellino si affida a Tesser aprendo così un nuovo ciclo alla guida tecnica.

Nella serata di martedì il primo contatto, 24 ore dopo l’incontro per il sì immediato ai dirigenti biancoverdi. Oggi invece è il giorno della firma sul contratto e della presentazione alla piazza impaziente di conoscere da vicino. Ad Avellino è tutto pronto per il Tesser Day.

10:30 – Manca circa mezz’ora alla presentazione del nuovo tecnico dell’Avellino Attilio Tesser. C’è grande attesa tra gli operatori della stampa e i tifosi che iniziano ad affollare la sala stampa.

10:32 – Non sarà solo il Tesser Day, ma anche l’occasione per presentare la campagna abbonamenti per la prossima stagione. Previste due fasi, e non tre, come lo scorso anno con prezzi di base invariati.

presentazione Tesser

Bagno di folla per Attilio Tesser all’esterno della sala stampa

10:44 – Già un centinaio i tifosi assiepati all’esterno della sala stampa. Attendono l’arrivo di Tesser e dei suoi collaboratori.

10:49 – La sala stampa è gremita: i giornalisti, operatoti tv e fotografi sono in attesa dell’arrivo di Tesser che sarà accompagnato dai dirigenti dell’Avellino con in testa il presidente Walter Taccone.

10:55 Oltre 300 i tifosi biancoverdi accorsi al “Partenio-Lombardi” per salutare Tesser e far sentire il proprio calore alla società per il rilancio del progetto.

11:03 – Qualche minuto di ritardo sulla tabella di marcia della conferenza stampa. A breve l’inizio del Tesser Day, mentre dall’esterno i supporters della Curva Sud iniziano a farsi sentire.

11:06 – Ecco Walter Taccone, Massimiliano Taccone e Enzo De Vito ma non c’è Attilio Tesser al tavolo della conferenza stampa.

11:08 – Parla il dg Taccone: “La conferenza inizia così perché lunedì tornerà il vecchio logo, la vecchia denominazione. Tornerà l’U.S. Avellino. Speriamo di onorarla nel miglior modo possibile. Un passaggio doveroso per presentare la campagna abbonamenti. Sarà strutturata non più su tre fasi. Il sito ufficiale cambiera in www.usavellino.club disponibile online tra lunedì e martedì”.


Presentazione Tesser Avellino CalcioArgomento Rastelli sempre dalla viva voce di Taccone jr:
“Fino a martedì non sapevamo assolutamente nulla dell’addio di Rastelli. Abbiamo appreso tutto sui siti giornalistici. Ci siamo subito messi in moto per il successore. La cosa brutta è stata la modalità del divorzio. Dispiace dopo tre anni, sono amareggiato anche per il suo staff. Con il mister c’è sempre stata stima altrimenti non avremmo parlato di rinnovo. Rastelli ci ha sempre detto che in caso di chiamata in Serie A avrebbe preferito fare il salto e noi non avremmo avuto problemi”.

Ancora: “Dopo Bologna il mister ci ha detto di avere bisogno di un po’ di tempo per decidere. Lunedì avevamo chiuso l’accordo, poi le cose si sono evolute diversamente. Credo che quanto accaduto abbia leso la sua immagine. Lui ha fatto grandi noi e vicerversa”.

“Difficilmente si potrà ricucire il rapporto – aggiunge il dg biancoverde – Mi sono lasciato con Rastelli con una stretta di mano ma sono troppo deluso. Il tempo soltanto dirà se il tutto si potrà ricomporre, ma ora chiuderei il discorso relativo il passato e guarderei avanti”.

“La nostra gestione della vicenda Rastelli è un messaggio ai nostri tesserati per il futuro. Chi vuole andare via deve parlare prima con la società. Eravamo pronti anche a tenere fermo Rastelli per un anno seppur con un danno economico non indifferente per noi. Dispiace perché c’era un ottimo rapporto umano”.

Si guarda avanti: “Tesser è stato contatto mercoledì dal direttore sportivo Enzo De Vito. E’ stata la trattativa più veloce della nostra gestione. Ha firmato un contratto per una stagione più l’opzione di prolungamento per un altro anno in base a determinati obiettivi”.

Infine l’obiettivo: “Consolidare la categoria e poi alzare l’asticella a campionato in corso, guardando soprattutto alla nostra posizione a gennaio”.


Presentazione Tesser Avellino CalcioEcco Attilio Tesser in sala stampa accolto da un applaudo. Accoglienza calorosa per l’ex tecnico della Ternana.
“Buongiorno a tutti. Avellino è una grandissima piazza, non è retorica perché sono qui. E’ un dato di fatto. L’Avellino è una grande realtà del calcio di Serie B. Ho visto la squadra a Bologna e l’entusiasmo dei tifosi. Ogni volto che sono venuto qui ho constatato calore e amore per la squadra. Prometto lavoro e serietà, massima professionalità che però non è sufficiente. Bisogna mettersi la maglietta addosso e lavorare con il cuore. Ringrazio la proprietà per l’opportunità che mi ha concesso”.

“Migliorarsi sarebbe importante in termini di obiettivi che comunque lascio delineare alla società – continua Tesser – Per il mercato vedremo. Iniziamo oggi un confronto tecnico su linee generali”.

“Con Zito ho un ottimo rapporto. L’ho battezzato io nel ruolo di interno sinistro. Sono contento di rivederlo. Viola? E’ un ottimo calciatore del quale non ho fatto il nome alla società. Parlo volentieri di mercato, ma è ancora presto”.

“Ogni allenatore ha il suo modulo preferito. Ho sempre praticato il 4-3-1-2 negli ultimi anni con l’alternativa del 3-5-2. Sono dell’idea che si debba praticare un calcio dinamico”.

“So di avere un’eredità pesante, ho rispetto per Rastelli ma andrò avanti col mio modo di essere. Trotta? è un calciatore importante, di grande qualità. Tutti gli allenatori vogliono bravi calciatori. Non so se Trotta ha richieste, ma sarei contento di averlo con me”.

Il ritiro: “E’ confermato a Sturno. Ci ritroveremo ad Avellino il 12 luglio. Il 13 e il 14 lavoreremo qui e dal 15 saremo a Sturno per il ritiro effettivo”.

Prende la parola il presidente Walter Taccone. “Ieri ero a Milano all’Expo, ma se fossi stato qui non avrei incontrato a Rastelli. Non ho mai detto cose false. Dico sempre la verità come ho sempre fatto durante la mia gestione. Gli auguro di fare bene a Cagliari, ma credo che il Cagliari non abbia nulla di più dell’Avellino con tutto il rispetto. Tesser è un signore del calcio, persona col viso pulito”.

Infine l’annuncio dell’acquisto di Angelo Rea da parte del dg Taccone: “Lo abbiamo ingaggiato con un biennale e l’opzione per il terzo anno. Ringraziamo il direttore sportivo Enzo De Vito ed il suo agente Mario Giuffredi qui presente”.

Presentazione Tesser Avellino CalcioLa conferenza stampa termina per il bagno di folla per Tesser accolto dai cori della Curva Sud. Entusiasmo alle stelle da parte degli ultrà biancoverdi protagonisti durante tutta la presentazione.

Giunge puntuale anche il comunicato ufficiale dell’Avellino che annuncia l’intesa con Tesser: “L’A.S. Avellino comunica di aver ingaggiato, in qualità di allenatore della prima squadra, il signor Attilio Tesser. Il nuovo tecnico lavorerà insieme con il proprio staff, composto dal vice, Mark Tullio Strukelj, dal preparatore atletico, Ivano Tito e dal preparatore dei portieri, Leonardo Cortiula. A Tesser e al suo staff, con i quali è stato sottoscritto un contratto di un anno più opzione per il secondo, va il nostro in bocca al lupo per il conseguimento dei migliori risultati sportivi”.