Avellino Calcio – Delusa e arrabbiata: la piazza vuole di più

Avellino Calcio – Delusa e arrabbiata: la piazza vuole di più

18 novembre 2016

Non si placa la contestazione dei tifosi che hanno messo nel mirino la società per i deludenti risultati di questa prima parte di stagione. Allo stadio e in città: il malumore della piazza sale giorno dopo giorno con il crocevia di domani contro il Pisa che si staglia all’orizzonte.

Walter Taccone, Michele Gubitosa, Massimiliano Taccone ed Enzo De Vito. Contro di loro, e di riflesso contro il tecnico Domenico Toscano, è puntato il dito del malcontento che serpeggia in ogni angolo dell’Avellino calcistica, città e provincia.

Durante la notte è apparso un nuovo striscione davanti allo stadio, questa volta indirizzato al ds De Vito, dopo quello esposto sotto il naso della famiglia Taccone in Piazza Libertà. Il messaggio della tifoseria organizzata è chiaro: la posizione in classifica non è in linea con le sue aspettative.

Anche la società si ritrova a fare i conti con un cammino non in linea con gli obiettivi prefissati. L’Avellino annaspa nei bassifondi di una graduatoria che fortunatamente resta corta con tante squadra in pochi punti. Il tempo per rimediare esiste, ma intanto il club biancoverde incassa la contestazione di una piazza che vorrebbe di più.