Avellino Calcio – Oltre la contestazione: Novellino pensa al Pescara

Avellino Calcio – Oltre la contestazione: Novellino pensa al Pescara

14 marzo 2018

Claudio De Vito – Nel rovente clima del Partenio-Lombardi, Walter Novellino ha provato ugualmente a proiettare lo sguardo verso l’orizzonte chiamato Pescara. Il tecnico biancoverde è stato contestato duramente, ha risposto per le rime ai suoi contestatori, ma allo stesso tempo non ha perso di vista l’obiettivo primario perché alle viste c’è una partita che deciderà il suo futuro.

Il momento è delicato dopo il derby. La piazza è arrabbiata e ogni discorso di riscatto nel prossimo appuntamento appare superfluo. La pazienza ha un limite anche per la società, che sta cambiando assetti con l’ingresso di Italpol ufficiale a breve. Walter Novellino rischia la panchina e come se non bastasse dovrà fronteggiare l’assenza di Raul Asencio, il suo attaccante più in forma (tornerà con il Parma).

Contro il Pescara mancherà anche Salvatore Molina per squalifica,  che invece Angelo D’Angelo ha scontato. Il capitano – anche lui insieme all’altro senatore Luigi Castaldo preso di mira dai contestatori durante la seduta pomeridiana – tornerà titolare in mediana accanto a Francesco Di Tacchio, con Carlo De Risio che si accomoderà in panchina. Lo stesso Castaldo ha lavorato a parte dimostrando di non essere ancora pronto: il bomber di Giugliano però potrebbe strappare la convocazione.

In avanti allora spazio ancora a Matteo Ardemagni alle prese con l’incubo del gol che manca dal 6 novembre in quel di Perugia. A suo supporto agirà il solito Davide Gavazzi, tra i pochi a salvarsi all’ “Arechi”. Alla sua destra agirà Lorenzo Laverone, a sinistra Soufiane Bidaoui non avrà problemi a scendere in campo. Il marocchino si è allenato a parte correndo insieme a Pierre Ngawa (lievi acciacchi muscolari per entrambi, differenziato a scopo precauzionale)

Anche il jolly belga non è a rischio per domenica, ma il suo posto tornerà ad essere sulla destra. Sul lato opposto pronto nuovamente Simone Rizzato. Al centro fuori Santiago Morero per far spazio a Marco Migliorini fuori da un mese. In porta Luca Lezzerini rimpiazzerà ancora Ionut Radu alle prese con il lavoro differenziato per smaltire la problematica muscolare che lo affligge da un mese abbondante.

Federico Moretti ha svolto una leggera corsa dopo le terapie di rito e dovrebbe rientrare già prima di Pasqua. Proprio come Leonardo Morosini che ha svolto metà allenamento con il gruppo, salvo poi fermarsi. La gamba c’è, il ritmo pure anche se ancora a mezzo servizio. Con il Pescara però l’ex Brescia potrebbe finire in panchina per tornare a respirare il clima partita. Domani di nuovo porte aperte al Partenio-Lombardi per le prove generali in famiglia contro la Primavera.