LIVE/ Avellino Calcio – Addio a Rastelli, va al Cagliari: prende quota De Zerbi

LIVE/ Avellino Calcio – Addio a Rastelli, va al Cagliari: prende quota De Zerbi

9 giugno 2015

La società rossoblu ha individuato nel tecnico dell’Avellino la prima scelta per il dopo Zeman, seguito a sua volta dall’interregno Festa a fine torneo.

17:40 – Incredibile ma vero. Massimo Rastelli è ad un passo dal diventare il nuovo allenatore del Cagliari. L’indiscrezione è trapelata nel tardo pomeriggio e ha trovato conferma direttamente da fonti vicine al club di Piazza di Libertà.

Proprio ieri il tecnico ex Juve Stabia aveva raggiunto con il presidente Walter Taccone ed il direttore generale Massimiliano Taccone un’intesa di massima per il rinnovo biennale. Mentre tutto, comprese le parole di questa mattina del patron biancoverde, lasciava presagire la continuazione del matrimonio, su Rastelli è piombato il Cagliari alla ricerca del timoniere dal quale ripartire dopo la retrocessione in cadetteria.

17:45 – Sono ore concitate in Piazza Libertà. L’Avellino e il Cagliari sono al lavoro per favorire il trasferimento di Rastelli in Sardegna: la sua era in biancoverde si avvia al capolinea.

17:58 – Non è bastata evidentemente la stretta di mano e l’accordo sulla parola in vecchio stile al quale patron Taccone ha alluso nella mattinata odierna a margine dell’incontro in Comune sulla questione stadio. L’interesse della società sarda ha fatto il resto, convincendo Rastelli a declinare l’offerta della famiglia Taccone.

18:03 – Il Cagliari accelera i tempi: il presidente Tommaso Giulini vuole la firma di Rastelli già in serata.

18:10 – Manca soltanto l’ufficialità, ma oramai Massimo Rastelli non è più l’allenatore dell’Avellino. Le parti hanno risolto il contratto e ora l’ex tecnico biancoverde aspetta di definire gli ultimi dettagli per volare in Sardegna.

18:15 – Emergono nuovi particolari sul rapporto oramai alla deriva tra Rastelli e l’Avellino: domani il trainer prossimo alla firma di un biennale col Cagliari sarà in sede ad Avellino per risolvere ufficialmente il contratto.

18:25 – Parte della tifoseria inizia a storcere il naso davanti all’improvvisa scelta di lasciare la panchina biancoverde da parte di Rastelli. Sui social network monta la protesta già considerato parte integrante del progetto 2015/2016 dopo le esternazioni al miele del presidente Walter Taccone.

18:30 – Quello che nell’immaginario collettivo biancoverde doveva essere il giorno della promozione in Serie A via play-off si è trasformato in un vero e proprio incubo con il terremoto in seno alla guida tecnica.

18:45 – Con la gestione Rastelli ai titoli di coda, scatta inesorabilmente il toto allenatore. Si è chiuso un ciclo con l’addio del tecnico campano. Probabilmente il direttore sportivo Enzo De Vito, che nelle ultime settimane aveva monitorato anche Pierpaolo Bisoli poi finito al Perugia, opterà per un cambio radicale sotto il profilo del gioco scegliendo un allenatore più votato allo spettacolo e al gioco offensivo. Torna attuale la pista Roberto De Zerbi.

18:55 – Rastelli dovrebbe raggiungere Piazza Libertà intorno alle 10 di domani. L’appuntamento era già stato fissato ieri dopo il summit alla Diagnostica Futura, ma per un motivo ben diverso: definire l’accordo per il rinnovo. Intanto il presidente Taccone si è trincerato dietro un no comment, accogliendo tuttavia senza troppi patemi d’animo la decisione del tecnico di cambiare aria, e, come ha rivelato pubblicamente ieri, festeggerà in famiglia il compleanno del nipotino Walter.

19:10 – Prende corpo l’ipotesi De Zerbi per il futuro dell’Avellino. Il ds De Vito è al lavoro: ci sarebbero stati già i primi contatti.

19:15 – Da Foggia fanno sapere che Roberto De Zerbi non si muoverà in alcun caso. L’ex fantasista di Avellino e Napoli ha già rifiutato altre piazze della serie cadetta come Catania, ma Taccone potrebbe far leva sul rapporto di amicizia fra il giovane allenatore rossonero e il ds De Vito.