Avellino-Cittadella 0-2, le pagelle

Avellino-Cittadella 0-2, le pagelle

1 Maggio 2018

di Claudio De Vito – Un crollo interno nel risultato ma meno nella prestazione. L’Avellino tiene testa al Cittadella per tre quarti di gara per poi arrendersi ad una condizione fisica certamente più smagliante da parte dell’avversario. Radu evita il peggio due volte, Vajushi è una scheggia: i voti ai biancoverdi nella pagelle di Irpinianews.

Radu 6.5 – Disinnesca due volte Chiaretti che alla fine riesce ad avere la meglio a tu per tu. Impossibile contenere gli effetti collaterali quando Bartolomei aziona il detonatore.

Gavazzi 5.5 – E’ vittima del nuovo ruolo che Foscarini gli ha cucito addosso. Ci mette massimo impegno per garantire una fase difensiva accettabile, che però non è nelle sue corde. Gli mancano i tempi della copertura difensiva come dimostra l’anticipo avventato e mal riuscito su Chiaretti in occasione del 2-0 granata.

Morero 6 – Sbaglia un disimpegno in avvio poi si mette in riga con un buon livello di attenzione difensiva. Duro nei contrasti e determinato, riscatta le ultime deludenti prestazioni.

Migliorini 6 – Generoso nonostante una condizione fisica precaria. Arrighini ci prova in velocità ma lui lo contiene con ordine. Si lancia in avanti senza successo.

Laverone 5.5 – Difensivamente non fa una piega, in fase di spinta si registra lo stesso problema di Carpi: palla da spostare sul piede forte e inevitabile rallentamento del tempo della giocata. Non vede l’ora di tornare a destra (27′ st Falasco 5.5 – Ha un buon impatto sulla partita ma l’ingenua ammonizione a tempo scaduto rovina tutto e complica i piani per Ascoli. Limitare i danni non sarebbe male).

Vajushi 6.5 – Ad un certo punto Pezzi è disorientato. L’albanese gli scappa via da ogni parte. Ne sa qualcosa anche Adorni costretto ad arrestarne una scorribanda beccandosi il giallo. Una macchina da cross non sfruttati però a dovere.

De Risio sv (12′ pt Moretti 5.5 – Parte bene con una buona visione di gioco sia per vie centrali che verso l’esterno. Poi però si lascia sopraffare dall’intensità dei suoi dirimpettai. La maggior parte dei suoi tiri dalla distanza sono sballati).

Di Tacchio 5.5 – Irruento e deciso, cerca di mettere subito le cose in chiaro. Troppo falloso e un po’ nervoso nella gestione del pallone.

Molina 6 – Ispira Castaldo per ben due volte con due cioccolatini da scartare. Le sue finte lo portano al cross nella ripresa ma senza incidere. Ci prova anche con un destro dal limite, ma i giri non sono quelli giusti.

Morosini 6 – Sprazzi del Morosini di sempre, quello più marcato è stampato sulla traversa dopo una percussione palla al piede delle sue. Non ha ancora piena autonomia nella gestione della partita, ma è andato davvero vicino all’essere determinante (12′ st Asencio 5.5 – Entra per dare man forte a Castaldo. L’intenzione c’è tutta, ma resta appunto tale).

Castaldo 5.5 – Ha un paio di palloni buoni per sbloccare la gara, uno clamoroso a inizio ripresa. Si vede poco in avanti e quelle poche volte non incide.