Avellino, un occhio al Catania e l’altro al mercato

Avellino, un occhio al Catania e l’altro al mercato

21 gennaio 2020

di Claudio De Vito. L’Avellino ha spiccato il volo verso Catania dove domani alle 15 recupererà il primo turno del girone di ritorno rinviato un mese fa. L’obiettivo è dimenticare la beffa di Teramo contro un avversario privo dei pezzi grossi portati via dal mercato di gennaio (dopo Francesco Lodi, Matteo Di Piazza al Catanzaro e probabilmente anche Jacopo Dall’Oglio destinato al Livorno), ma non per questo meno ostico anche in virtù della posizione di classifica. Senza dubbio non ci sono i presupposti per ripetere il match d’andata. Anzi da un punto di vista societario, lo scenario si è addirittura ribaltato rispetto ad un girone fa.

Allora non c’era nemmeno Ezio Capuano che adesso, forte del ritorno in panchina, vuol centrare la prima gioia del 2020. Occorre puntellare quanto prima la salvezza che in una manciata di giorni che potrebbe essere addirittura ipotecata. Dopo l’esterna ai piedi dell’Etna infatti i biancoverdi ospiteranno il Picerno distanziato ora di sette punti. Così domenica al Partenio potrebbe consumarsi uno strappo notevole sul quintultimo posto. C’è da dire però che, guardandosi alle proprie spalle, l’Avellino può far leva sul considerevole vantaggio di quindici punti sul penultimo posto occupato dalla Sicula Leonzio. Regolamento alla mano, con più di otto lunghezze di distacco fra quintultima e penultima il playout non si disputerebbe.

Ma Ezio Capuano tutto chiede ai suoi tranne che adagiarsi su discorsi di questo tipo. Il tecnico di Pescopagano proverà a cambiare qualcosa rispetto all’undici di partenza del “Bonolis” dove alcune cose – come l’esperimento forzato di Giuliano Laezza in mediana – hanno convinto ed altre meno. A ciò va aggiunto il rientro dalla squalifica di Simone De Marco che consentirà al suo allenatore di poter tornare al 3-5-2. I pali saranno difesi ancora da Alessandro Tonti sul quale avanza l’ombra di Andrea Dini pronto a vestire il biancoverde dopo la trasferta siciliana. In difesa Francesco Bertolo giocherà da catanese la sua partita speciale e Walter Zullo potrebbe rimpiazzare Santiago Morero. Diego Albadoro potrebbe essere preferito a Luis Maria Alfageme sulla linea avanzata.

“La rosa è cortissima, non ho tanti calciatori a disposizione” è il solito ritornello della vigilia di Ezio Capuano che dovrà fare a meno dei soliti infortunati di lungo corso Gabriel Charpentier, Marco Silvestri e Luca Palmisano, ai quali si è aggiunto Tommaso Carbonelli, vittima di un guaio fisico all’ultimo momento. Con loro out i separati in casa Alessio Abibi, Silvio Petrucci e Nermin Karic prossimo al trasferimento in Svezia all’IK Brage, in seconda serie. In compenso a disposizione figura Nicolas Izzillo, desideroso di giocare anche uno spezzone di gara dopo essere stato fermo per tutta la prima parte di stagione tra le file del Pisa.

E’ il secondo tassello del mercato invernale per l’Avellino che non vede l’ora di abbracciare Agostino Rizzo per il quale si attende il via libera definitivo del Livorno al trasferimento in prestito. Sistemata la fascia destra, il duo Martone-Musa si dedicherà ai rinforzi per centrocampo e attacco. Per la mediana sarà testato Tomas Federico giunto dalla seconda serie argentina e tra le idee resta quella relativa al prestito di Moses Odjer in forza alla Salernitana e ambito anche da Cesena e Sambenedettese. Ci sarebbe però da convincere il calciatore ghanese a scendere di categoria. La punta potrebbe arrivare dall’estero oppure si proverà a fare un tentativo concreto per riportare in Irpinia Felice Evacuo. L’esterno per il tridente invece potrebbe comunque essere Francesco Fedato nonostante lo stallo sull’operazione che si registra da qualche giorno. In alternativa, la dirigenza biancoverde starebbe valutando in direzione Bari l’opportunità chiamata Tomasz Kupisz.

La probabile formazione dell’Avellino (3-5-2): Tonti; Illanes, Zullo, Bertolo; Celjak, Laezza, Di Paolantonio, De Marco, Parisi; Micovschi, Albadoro.

La lista dei 20 convocati per la sfida con il Catania:

Portieri: Pizzella, Tonti.

Difensori: Acampora, Bertolo, Celjak, Illanes, Laezza, Morero, Njie, Parisi, Zullo.

Centrocampisti: De Marco, Di Paolantonio, Evangelista, Izzillo, Rossetti, Russo.

Attaccanti: Albadoro, Alfageme, Micovschi.