Avellino, emergenza a centrocampo: possibile opzione argentina

Avellino, emergenza a centrocampo: possibile opzione argentina

13 gennaio 2020

di Claudio De Vito. “Spero non sia lo stesso infortunio di Charpentier”. Ezio Capuano ha fatto scattare il campanello d’allarme relativamente all’infortunio di Marco Silvestri, costretto a lasciare il campo ieri nei primi minuti a causa di una distorsione al ginocchio sinistro. Nelle prossime ore gli esami diagnostici diranno di più sulle sue condizioni ma si teme il peggio o comunque uno stop in grado di condizionare le scelte del tecnico di Pescopagano nel medio termine.

Il ventenne centrocampista sarà assente a Teramo proprio come Simone De Marco, che il giudice sportivo appiederà per un turno alla luce del quinto giallo rimediato durante il match con la Vibonese. Ecco allora che l’emergenza si sposta a centrocampo in vista della trasferta abruzzese. Ma la soluzione sarebbe già pronta e arriverebbe dal Sudamerica, precisamente dall’Argentina da dove rimbalza l’indiscrezione.

L’Avellino infatti avrebbe in pugno Tomas Federico, mediano del ’98 in forza al Club Atletico San Martin, formazione della Primera Nacional, la Serie B argentina. Si tratta di un centrocampista completo, principalmente di quantità ma capace di abbinare alla rottura una discreta qualità nel palleggio. Insomma un mastino della mediana dai piedi buoni abituato a fare da schermo davanti alla linea difensiva leggendo in anticipo le trame di passaggio avversarie. Circa un anno fa il debutto in Superliga contro il River Plate.

Sempre secondo i rumors provenienti dal Sudamerica, Federico avrebbe già abbandonato il ritiro della sua squadra – alle prese con la sosta del campionato – per partire alla volta dell’Irpinia dove l’Avellino lo attende per il trasferimento in prestito. Per definire la trattativa però la società biancoverde deve prima risolvere la questione inerente al passaggio di proprietà che ha già congelato gli annunci di Francesco Bertolo e Agostino Rizzo, innesti praticamente già fatti.