Avellino Calcio – Bidaoui c’è, l’abbondanza pure: Novellino può esultare

Avellino Calcio – Bidaoui c’è, l’abbondanza pure: Novellino può esultare

20 febbraio 2018

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Una buona notizia sotto il diluvio per Walter Novellino che contro il Novara potrà innalzare il tasso di qualità del suo Avellino grazie al recupero di Soufiane Bidaoui. Il fantasista marocchino ha infatti ripreso confidenza con il pallone nel pomeriggio rendendosi arruolabile a tutti gli effetti per la gara di sabato.

Lavoro in gruppo nelle prove di ritorno al 4-4-1-1 con il suo allenatore che lo ha risparmiato soltanto per la partitella finale a campo ridotto. Ironia del destino, Soufiane Bidaoui rientrerà proprio contro il Novara in una sfida che quasi un anno fa lo propose per la prima volta con una certa incisività agli occhi dei tifosi biancoverdi. Il calciatore nato in Belgio è pronto ma il suo allenatore ne valuterà l’impiego dall’inizio dopo quasi un mese di stop. Anche perché c’è già un Davide Gavazzi in più che oggi è stato provato nella posizione sulla corsia mancina solitamente occupata dal folletto ex Parma, Latina e Crotone.

Per il jolly di centrocampo si profilerebbe un impiego sulla fascia perché Walter Novellino pare intenzionato a confermare l’artiglieria pesante in attacco, vale a dire Raul Asencio e Matteo Ardemagni: facce opposte della medaglia del gol. Salvatore Molina tornerebbe largo a destra con la possibilità in corso d’opera di scambiarsi il lato con il collega di fascia. Al centro pochi dubbi sul tandem composto da Angelo D’Angelo e Francesco Di Tacchio l’ultima volta in mediana il 28 dicembre contro la Ternana.

In difesa i dubbi sono soprattutto al centro perché sui due lati la presenza di Lorenzo Laverone e Simone Rizzato non pare essere in discussione. Durante le prove odierne Walter Novellino ha alternato varie linee difensive: da quella ‘corta’ con Santiago Morero e Pierre Ngawa a quella ‘lunga’ con Anton Kresic e Marco Migliorini (ok dopo lo stop di ieri). Non è escluso però che il belga venga schierato da terzino con Lorenzo Laverone in panchina e Riccardo Marchizza nella serrata concorrenza per il posto accanto a Santiago Morero.

Le prove generali di domani nel test a porte aperte contro la Primavera potrebbero essere maggiormente indicative sull’assetto anti-Novara, anche se Walter Novellino è abituato a muovere le sue pedine a livello tattico e di interpreti al chiuso del Partenio-Lombardi il giovedì ed il venerdì in sede di rifinitura. Quel che ormai appare scontato è il ritorno alla difesa a quattro probabilmente ancora davanti a Luca Lezzerini (ancora out Ionut Radu), che in caso di impiego sarebbe chiamato a replicare la buona prova di Venezia.

Ci sarà spazio per tutti nel tour de force di tre gare in una settimana. Fuori causa Luigi Castaldo che potrebbe tornare direttamente per l’appuntamento del 4 marzo con il Bari. Si è rivisto Armando Vajushi dopo la giornata di permesso concessagli dalla società in occasione della ripresa di ieri. Segnali di ripresa da parte di Bryan Cabezas che ha lavorato a parte insieme a Federico Moretti. L’ecuadoregno ha concluso il mini ciclo di terapie e potrebbe strappare una convocazione per sabato. L’infermeria si sta svuotando a poco a poco: benedetta abbondanza in vista del ciclo terribile.