Avellino-Bari, le probabili formazioni

Avellino-Bari, le probabili formazioni

2 aprile 2018

Claudio De Vito – L’Avellino si gioca l’orgoglio, Walter Novellino la panchina. Un paio di premesse di questo genere bastano a caricare di tensione l’attesa per la sfida con il Bari, che a sua volta vuol tornare a spingere in zona playoff. Obiettivi agli antipodi ma fame in comune: un mese dopo il rinvio al Partenio-Lombardi il pallone scotterà di più tra i piedi dei ventidue in campo.

Biancoverdi avanti con il turnover in tutti i reparti, a partire dalla difesa rivoluzionata a metà. Le novità nel reparto arretrato saranno infatti Santiago Morero ma soprattutto Riccardo Marchizza, finito nel dimenticatoio (l’ultima partita il 10 febbraio con il Cesena) e ora pronto a ricoprire il ruolo di terzino sinistro. A protezione delle retrovie né Angelo D’Angelo né Francesco Di Tacchio, ma Carlo De Risio e Federico Moretti, quest’ultimo con licenza di costruire il gioco ad appannaggio del comparto fantasia incarnato da Bryan Cabezas e Armando Vajushi sugli esterni e da Raul Asencio in appoggio a Matteo Ardemagni. 4-2-3-1 o un più classico 4-4-2 con le punte in linea.

Il Bari deve fare i conti anche con il k.o. fisico di Djavan Anderson che riabilita Salvatore D’Elia a sinistra con Stefano Sabelli dirottato a destra, sua fascia di competenza. Migjen Basha si riprende il comando delle operazioni in mediana dopo la parentesi nazionale e accanto a lui Andres Tello e Liam Henderson. In avanti Cristian Galano può tornare titolare dopo tre partite nel tridente con Riccardo Improta e Nenè.

Le probabili formazioni di Avellino-Bari:

Avellino (4-2-3-1): Lezzerini; Pecorini, Ngawa, Morero, Marchizza; Moretti, De Risio; Cabezas, Asencio, Vajushi; Ardemagni.

A disp.: Casadei, Kresic, Migliorini, D’Angelo, Castaldo, Falasco, Molina, Morosini, Evangelista, Laverone, Rizzato, Wilmots. All.: Novellino.

Squalificati: Di Tacchio.

Indisponibili: Bidaoui, Gavazzi, Iuliano, Lasik, Radu.

Ballottaggi: De Risio-D’Angelo 55%-45%, Ardemagni-Castaldo 55%-45%.

Bari (4-3-3): Micai; Sabelli, Gyomber, Marrone, D’Elia; Tello, Basha, Henderson; Galano, Nenè, Improta.

A disp.: Berardi, De Lucia, Petriccione, Kozak, Cassani, Cissè, Balkovec, Iocolano, Floro Flores, Andrada, Busellato, Empereur. All.: Grosso.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Anderson, Brienza, Diakitè, Morleo, Oikonomou.

Ballottaggi: Basha-Petriccione 55%-45%, Nenè-Kozak 55%-45%.

Arbitro: Rapuano di Rimini. Assistenti: Opromolla di Salerno e De Troia di Termoli. Quarto uomo: Viotti di Tivoli.