Avellino Calcio – Bari in crisi d’identità: Camplone medita novità di formazione

Avellino Calcio – Bari in crisi d’identità: Camplone medita novità di formazione

8 febbraio 2016

Il Bari riprenderà a lavorare come l’Avellino nella giornata di oggi con il match del Partenio-Lombardi nel mirino. La formazione di Andrea Camplone è reduce da due sconfitte consecutive con Pescara e Crotone, ma nel complesso della sua gestione il tecnico biancorosso ha raggranellato soltanto quattro punti (tre con il Vicenza e uno a La Spezia).

L’ambiente barese si aspetta pertanto un segnale nella trasferta irpina, a maggior ragione dopo il rocambolesco scivolone del San Nicola con il Crotone. Ad Avellino, Camplone e i suoi uomini saranno soli, senza la tifoseria al seguito per via dello stop inflitto dal Viminale dopo i fatti di Pescara. Un motivo in più per provare a regalare una soddisfazione ai tifosi del galletto.

Camplone, che quasi un anno fa banchettò in Irpinia alla guida del Perugia, confermerà il 4-3-3 per il quale il Bari è stato costruito in estate ma dovrà rinunciare in porta a Guarna, squalificato e rimpiazzato dal suo vice Micai. Nell’undici anti-Avellino cambierà almeno metà difesa: si rivedrà il pilastro difensivo Di Cesare che farà coppia con Rada, mentre a destra il baby Donkor, nel mirino della critica dopo l’erroraccio con il Crotone, dovrebbe far spazio a Cissokho.