Avellino Calcio – Ascoli, doppia seduta di lavoro: Giorgi preoccupa Mangia

Avellino Calcio – Ascoli, doppia seduta di lavoro: Giorgi preoccupa Mangia

8 marzo 2016

Anche l’Ascoli come l’Avellino ha svolto una doppia seduta di lavoro in vista dell’appuntamento di sabato al “Del Duca”. Mattinata dedicata alla forza in palestra dai bianconeri che al pomeriggio hanno proseguito la preparazione sul campo.

Devis Mangia è in ansia per le condizioni di Luigi Giorgi. Il perno del centrocampo ascolano ha lavorato a parte insieme al compagno di reparto Tommaso Bianchi per un problema al polpaccio riacutizzatosi poco prima dell’esterna di Crotone. Se Bianchi, tornato in Italia dal Leeds a gennaio, non desta più di tanto preoccupazione, Giorgi rischia di saltare anche l’Avellino. L’ex atalantino in ogni caso stringerà i denti fino all’ultimo pur di essere della contesa.

Sicuri assenti l’ex Andrea Mengoni e Simone Pecorini in difesa. Daniele Altobelli si è rivisto in gruppo ad un mese dall’intervento al ginocchio e non dovrebbe essere a disposizione. A centrocampo, sta bene invece Zan Benedicic uscito durante l’intervallo del match dello Scida per un colpo subito da Paro.

Devis Mangia è orientato a confermare il 3-5-2 con Daniele Cacia e Andrea Petagna di punta. Se Giorgi non dovesse farcela, largo al ghanese Bright Addae davanti alla difesa con Bianchi e il gioiellino ceco Jakub Jankto sugli interni.

L’altro ex Alberto Almici e il baby scuola Inter Federico Dimarco sugli esterni. Residue le chances di vedere accolto il ricorso per la riduzione della squalifica del pilastro difensivo Milan Milanovic: la linea a tre sarà composta ancora da Del Fabro, Canini e Mitrea.