Calca all’ingresso per Avellino-Ascoli: i tifosi chiedono sicurezza

Calca all’ingresso per Avellino-Ascoli: i tifosi chiedono sicurezza

4 dicembre 2016

L’ingresso con largo anticipo allo stadio è l’invito solitamente rivolto ai tifosi in occasione delle partite casalinghe dell’Avellino al fine di favorire la loro sicurezza evitando code e disagi ai varchi. Appello recepito da quei tifosi che ieri in occasione della partita con l’Ascoli hanno atteso a lungo di poter accedere agli spalti in corrispondenza del varco Sud-Terminio.

Qui però l’apertura dei cancelli si è verificata alle 14:10 tra le proteste di un centinaio di persone – tra le quali donne e bambini – che si sono accalcate a ridosso delle barriere mobili del prefiltraggio. E al via libera per l’ingresso, il servizio stewarding ha dovuto faticare non poco per controllare i biglietti a causa delle due onde umane che si sono riversate all’interno spazientite dalla lunga attesa all’esterno dell’impianto.

sud-terminio-tifosi-sicurezzaUna situazione scomoda per tutti. Per tifosi e addetti alle sicurezza, quest’ultimi costretti a sorbirsi il malcontento dei tifosi seccati dalle disposizioni che disciplinano l’afflusso al Partenio-Lombardi. La speranza per tutti gli attori in causa è che in ottica derby le cose cambino.

Non sarebbe infatti sostenibile l’apertura dei varchi dalle 14 in poi – cosa accaduta nella maggior parte delle nove gare finora disputate in casa – con il tutto esaurito che si prevede per il match con il Benevento. E tra l’altro, per quel che riguarda il versante Sud-Terminio, in uno spazio angusto sulla strada ridotto dal posizionamento delle barriere mobili.

L’augurio dei tifosi è che prevalga il buon senso a partire dalla prossima partita casalinga, a prescindere che sia caratterizzata dal sold-out o meno. Chi entra allo stadio abbonamento o biglietto alla mano ha il sacrosanto diritto di farlo in tutta sicurezza.