Avellino blindato ed infermeria piena: Novellino deve arrangiarsi

Avellino blindato ed infermeria piena: Novellino deve arrangiarsi

7 febbraio 2018

Claudio De Vito – Tutti in trincea verso il Cesena. L’Avellino ha sostenuto un test a porte chiuse contro la formazione Primavera per le prove generali al chiuso del Partenio-Lombardi. Un’ora di sgambata per i biancoverdi di Walter Novellino che contro i romagnoli non recupererà nessuno degli infortunati per inserirli dal primo minuto.

Anche Davide Gavazzi ha infatti alzato definitivamente bandiera bianca dopo gli esami strumentali di questa mattina che hanno confermato il persistere della problematica muscolare al flessore (elongazione). Il centrocampista ex Ternana dovrà pertanto stare ancora fermo con proiezione di recupero la settimana prossima per la trasferta di Venezia. Out anche Luigi Castaldo e Soufiane Bidaoui.

Matteo Ardemagni (lavoro ridotto) potrebbe ritagliarsi uno spazio a gara in corso come Bryan Cabezas che ha proseguito nel percorso di richiamo a livello atletico. Nulla di nuovo di conseguenza in ottica formazione. Walter Novellino è alle prese con un solo dubbio che riguarda il reparto arretrato: al fianco di Santiago Morero, Marco Migliorini è insidiato da Anton Kresic.

Simone Rizzato tornerà a presidiare la fascia sinistra ed il prescelto per la destra al posto di Pierre Ngawa sarà Simone Pecorini, poiché Lorenzo Laverone sarà avanzato sulla linea dei centrocampisti. Sulla corsia opposta Salvatore Molina e Armando Vajushi spalla dinamica di Raul Asencio.