Avellino – Aree industriali: Iannaccone chiede indagine conoscitiva

23 luglio 2008

Avellino – Il parlamentare dell’Mpa, Arturo Iannaccone, ha chiesto al Presidente della Commissione Attività produttive, Gibelli, di dare corso, d’intesa con il Presidente della Camera, Gianfranco Fini, alle procedure necessarie per avviare una indagine conoscitiva sulle aree industriali che hanno beneficiato, in Campania e in Basilicata, dei fondi per la ricostruzione del post terremoto. “Questa indagine – dichiara Iannaccone – ha lo scopo di valutare lo stato nel quale versano le aziende che si sono insediate nelle aree industriali, in particolare quelle irpine, e di promuovere le misure idonee a riavviare i tanti stabilimenti che, nel tempo, hanno dismesso l’attività”. Nella missiva, Iannaccone auspica che l’indagine possa servire a porre in evidenza il deficit infrastrutturale nel quale versa il Mezzogiorno rispetto al resto del Paese: “Per ridurre la distanza che ci separa dal tessuto economico del Nord – scrive –, il Mezzogiorno ha bisogno di infrastrutture nuove e di ammodernare quelle esistenti. Così, e con una nuova fiscalità speciale, potremo ottenere nuovi investimenti nelle aree industriali Meridionali, favorendo la crescita e l’occupazione”. L’indagine è stata chiesta ai sensi dell’articolo 144 del Regolamento della Camera dei Deputati che attribuisce alle Commissioni il potere di disporre indagini conoscitive, d’intesa con il Presidente della Camera.