Avellino – Anche i Giovani Comunisti alla marcia contro i rifiuti

16 maggio 2008

Avellino – Anche i Giovani Comunisti parteciperanno alla marcia di Pianodardine organizzata per sostenere il coinvolgimento nelle scelte dei comitati di lotta dei cittadini che da anni, dati alla mano, segnalano, su più fronti, una pericolosa crescita dell’ inquinamento in tutta l’irpinia.
“Per un’Irpinia a rifiuti zero, -dice il coordinatore provinciale dei Giovani Comunisti Francesco Pennella – serve un diniego drastico al piano di gestione dei rifiuti che parla ancora di discariche ed inceneritori. Ancora una volta, l’assise di Palazzo Marigliano, incurante dei patti con le istituzioni locali e dei pareri dell’ARPAC, sceglie la provincia di Avellino come pattumiera della regione Campania. A difesa della salute delle nostre comunità sosteniamo un sistema di produzione che riduca più possibile – tendenzialmente a zero – la produzione di rifiuti con cicli produttivi puliti ed a basso consumo di energia, con sostanze e merci non nocive, riutilizzabili e riciclabili. Proponiamo, senza ricorrere all’ incenerimento: il ritorno ai poteri ordinari, la provincializzazione del ciclo dei rifiuti, chiarezza nella catena delle responsabilità e delle scelte amministrative; raccolta differenziata spinta, a partire dalla città capoluogo, con il sistema porta a porta che, dove attivata, raggiunge, in media, percentuali oscillanti tra il 60 ed il 75%; avvio di filiere industriali del riutilizzo e del riciclaggio incentivato anche dagli enti pubblici; compostaggio di qualità della frazione organica (utile in agricoltura e per porre un argine ai processi di desertificazione in atto in circa il 23% del territorio italiano); trattamento di ciò che resta con una impiantistica di stabilizzazione meccanico-biologica (impianti a freddo, cioè senza combustione)”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.