Avellino, è allarme in zona gol: Sforzini out, Gerbaudo c’è

Avellino, è allarme in zona gol: Sforzini out, Gerbaudo c’è

15 novembre 2018

di Claudio De Vito – L’Avellino è ripartito subito all’indomani del k.o. di Aprilia che ha incendiato il clima attorno a società, allenatore e calciatori. Lupi blindati al Partenio-Lombardi per isolarsi dal contesto incandescente, ma anche per provare a nascondere le proprie mosse al prossimo avversario, la Vis Artena.

Lavoro di defaticamento al mattino per il gruppo sceso in campo ieri, poi nel pomeriggio palestra e piscina. La missione Vis Artena pertanto scatterà ufficialmente domani mattina, quando nella quiete del Partenio-Lombardi Archimede Graziani proverà le soluzioni tecnico-tattiche da adottare domenica contro i laziali in quello che si rivelerà l’ennesimo snodo cruciale per capire le reali ambizioni dei biancoverdi.

Le condizioni di Matteo Gerbaudo consolano il tecnico di Carrara che potrà riavere a disposizione il centrocampista torinese, reduce da un’elongazione al quadricipite. Terapie, piscina e lavoro specifico basteranno per rivederlo in campo. Discorso differente invece per Ferdinando Sforzini il cui recupero appare davvero complicato. Il rientro dell’ariete di Tivoli è ad oggi una vera e propria incognita.

L’Avellino sarà costretto ad attenderlo ancora in un reparto avanzato a segno con il contagocce (soltanto tre volte) nelle ultime cinque gare. Ed è tornata a ballare anche la difesa, diventata improvvisamente il punto di forza dopo i due zeri consecutivi alla casella gol subiti. Insomma è un Avellino che dovrà ritrovarsi per evitare di perdere contatto con il vertice e con i tifosi stanchi di attendere il decollo di una squadra senza fame e identità.