Avellino – Adiconsum Cisl: “Stallo Prg, ancora troppe incertezze

24 maggio 2005

L’Adiconsum Cisl di Avellino esprime preoccupazione per lo stallo determinatosi nell’iter relativo al Piano Regolatore Generale della Città. “Lo strumento urbanistico – si legge nella nota – rischia di essere insabbiato da complesse procedure e da volontà politiche non sempre chiarissime. Come associazione attenta alle aspettative dei cittadini ci chiediamo se questi ritardi non siano riconducibili a diversi orientamenti sul futuro del Prg da parte delle forze politiche chiamate ad amministrare Avellino. La preoccupazione è quella di una definitiva decadenza del Piano con il ritorno alla regolamentazione precedente che prospetterebbe un rimedio peggiore del male che si vorrebbe curare, vale a dire il via libera ad una cementificazione selvaggia, soprattutto sulle colline, di cui la comunità non ha bisogno. Per questi motivi, quindi, chiediamo al sindaco Galasso ed a tutte le forze politiche di assumere, in tempi brevi, la responsabilità di decisioni che non possono deviare la fondamentale esigenza di disegnare il futuro urbanistico di Avellino e dare risposte ai cittadini senza ulteriori indugi o mediazioni, operando le modifiche necessarie senza stravolgere equilibri urbanistici e la vivibilità complessiva della città”.