Atti sessuali davanti ai figli: irpino a processo

Atti sessuali davanti ai figli: irpino a processo

16 gennaio 2020

di AnFan – Un padre accusato di corruzione di minore. Si masturbava davanti ai figli, girava nudo in casa, li puniva in modo estremo costringendoli a dormire all’aperto, in un sacco a pelo e indossando solo gli slip. Una storia dai tratti inquietanti. Raccontata in una denuncia a carico di un 42enne di Lauro.
L’imputato è stato rinviato a giudizio dal gup del tribunale di Avellino Marcello Rotondi. Il magistrato non ha accolto la richiesta presentata dal difensore, che aveva proposto per il suo assistito il rito abbreviato condizionato all’ascolto dei figli minorenni. Richiesta alla quale si è opposta l’avvocato Giovanna Perna, che sostiene la parte civile. Motivo: una nuova deposizione avrebbe potuto provocare ai bambini un trauma. I piccoli hanno già raccontato i dettagli della vicenda, sono stati ascoltati – come è obbligo per i minori – in modalità protetta (e quindi anche alla presenza di psicologi dell’età evolutiva). Oltretutto le parole delle vittime sono state avvalorate da una consulenza di parte.
Il processo darà celebrato il prossimo aprile.