Atripalda Volleyball, nulla da fare contro il rullo Ottaviano

Atripalda Volleyball, nulla da fare contro il rullo Ottaviano

18 marzo 2019

Niente da fare contro la corazzata Ottaviano per l’Atripalda Volleyball che esce sconfitta con l’onore delle armi al cospetto della regina imbattuta del girone G di Serie B Maschile. 3-1 il punteggio in favore dei partenopei contrastati dalla formazione atripaldese ad eccezione dell’ultimo set.

Coach Romano può consolarsi parzialmente con il completo recupero di Rescignano, rivelatosi il migliore tra le fila biancoverdi con una buona vivacità in attacco. Ma in generale il team sabatino ha lottato su ogni pallone.

Atripalda Volleyball in campo con Colarusso e Salerno a formare la diagonale di attacco, Rescignano e Cicatelli di banda, Mitidieri e De Mattia al centro e Conforti libero. Primo set di marca Ottaviano che mette a segno già un primo break grazie alla buona vena di Scialò portandosi sull’8 a 3. I biancoverdi dal canto loro non mollano e cercano di mettere in difficoltà gli avversari che però riescono a controllare il vantaggio e a chiudere con il punteggio di 25 a 19.

Il secondo set il match vive di fasi alterne con Ottaviano che cerca di scappare e Atripalda che recupera fino a portarsi sul 16 pari, ma è qui che la maggiore esperienza dei partenopei fa la differenza per il bis di 25 a 19 finale.

Nel terzo set coach Romano cambia qualcosa inserendo De Prisco al posto di Colarussoalla ricerca della scossa necessaria. Il set è equilibrato e vede le squadre lottare punto a punto. Poi sale in cattedra il giovane Cicatelli che con la battuta mette in difficoltà la ricezione avversaria mettendo a segno tre ace e portando Atripalda al +4. Un vantaggio che sposta gli equilibri di punteggio fino al 25-21 finale.

Pura illusione tuttavia perché il quarto set è praticamente senza storia. Ottaviano inizia a martellare in battuta e i biancoverdi vanno in difficoltà alzando bandiera bianca. Il tabellone dice 25 a 10. La classifica invece recita il +5 su Aversa, distacco invariato alla luce del k.o. dei casertani a Tricase. Ora due match salvezza per Atripalda: prima la trasferta a Potenza contro la cenerentola del girone, poi la sfida clou proprio contro Aversa sul parquet amico.