L’Atripalda Volleyball cade anche a Galatina: adesso è crisi nera

L’Atripalda Volleyball cade anche a Galatina: adesso è crisi nera

12 novembre 2018

E’ calata la notte fonda sull’Atripalda Volleyball e forse anche il sipario sull’avventura in panchina di coach Angelo Colarusso il quale nelle prossime ore potrebbe essere sollevato dall’incarico. A Galatina contro l’Efficienza Energia Lecce la storia è stata più o meno sempre la stessa per i biancoverdi in balia dell’avversario dopo l’illusione del primo set fissata sul 25 a 22.

Mitidieri e Salerno sugli scudi a mettere le rispettive firme sull’acuto iniziale. Poi il black-out come  spesso è accaduto finora. I padroni di casa sono tornati sul pezzo (25-17), hanno messo la freccia (25-18) e hanno rifinito l’opera nonostante la maggiore reattività di Atripalda nell’ultimo parziale (25-23).

Un sussulto d’orgoglio utile soltanto per le statistiche. L’Atripalda Volleyball è in crisi nera di risultati e continua a scivolare sempre più giù in una classifica che non mette i brividi soltanto perché si è ancora al quinto turno con distacchi di punteggio ancora ridotti. La formazione atripaldese condivide il penultimo posto (retrocedono le ultime tre del girone) con Aversa a quota tre punti (frutto dell’exploit all’esordio 3-2 a Cimitile e del k.o. interno al tie-break con Pozzuoli). Dietro c’è soltanto la cenerentola Potenza.

Ora urge un cambio di marcia. Sabato alle 16.30 alla Palestra Comunale di Avellino arriverà Ischia (che ha battuto il quotato Tricase) per una gara da non sbagliare. Intanto sono ore febbrili per il direttore sportivo Clemente che sta vagliando la posizione di coach Colarusso. Alla ripresa degli allenamenti prevista domani, la squadra potrebbe avere una nuova guida tecnica.