Atripalda Volleyball, piace la cura Romano: la salvezza è a portata di mano

Atripalda Volleyball, piace la cura Romano: la salvezza è a portata di mano

14 gennaio 2019

di Claudio De Vito – Due partite, un solo punto ma un atteggiamento gagliardo e l’allungo salvezza servito. E’ il mini bilancio dell’Atripalda Volleyball in questo avvio di 2019 che alla ripresa del campionato ha riservato ai biancoverdi le big Marigliano e Marcianise, entrambe in trasferta.

In Terra di Lavoro, Picariello e compagni hanno strappato un punto prezioso cedendo soltanto al tie-break in fondo ad una gara che alla fine ha riservato anche rimpianti. Con un pizzico di lucidità in più infatti Atripalda avrebbe potuto portare a casa l’intera posta in palio, il che avrebbe coronato una prestazione nel complesso di alto profilo dal punto di vista tecnico e dell’approccio.

Nessuna vittoria all’attivo per Michele Romano, subentrato in panchina ad Angelo Colarusso durante la sosta, ma un passo in avanti da registrare proprio sul piano temperamentale da parte dei suoi uomini. Se infatti a Marigliano il team atripaldese si era fatto rimontare arrendendosi comunque soltanto ai vantaggi, sabato contro Marcianise (seconda forza del torneo dopo dodici giornate) ha ribattuto colpo su colpo agli avversari mancando l’impresa sul più bello.

Ecco perché la svolta, seppur non piena mancando i risultati, c’è stata. La classifica però dice che Atripalda ha migliorato il divario sulla terzultima posizione occupata da Aversa portandosi a sette lunghezze di vantaggio. Un margine rassicurante, considerata proprio l’indolenza degli aversani, sconfitti a Ischia, e di Cimitile k.o. sul parquet amico per mano di Marigliano.

E ora sotto con un’altra corazzata del girone, Casarano, che domenica alle 18 farà visita ai Romano boys alla Palestra Comunale dello stadio Partenio-Lombardi. Un altro impegno complicato ma non proibitivo perché l’Atripalda Volleyball targata Michele Romano ha dimostrato di poter competere con tutti. Un’occasione per chiudere col botto il girone d’andata. Poi la sosta e all’alba del girone di ritorno la sfida chiave con Cimitile per ipotecare il discorso salvezza.