Atripalda Volleyball, arrivano Ardenio e Iannotta: “Ad Atripalda non si può dire di no”

Atripalda Volleyball, arrivano Ardenio e Iannotta: “Ad Atripalda non si può dire di no”

27 agosto 2018

L’esperienza di Armando Ardenio  e la voglia di crescere di Giavanni Iannotta per l’Atripalda Volleyball.

Ufficializzati altri due colpi per la formazione atripaldese e mister Angelo Colarusso che vanno ad aggiungersi a quelli dei giorni scorsi. Ardenio, campano di nascita, è nato nel 1988, è alto 195 centimetri il suo ruolo e di attaccante, posto quattro. La grinta e la determinazione, unita ad un´ottima tecnica sono tra le caratteristiche principali di questo forte atleta.

Grande esperienza per il neo giocatore biancoverde che nell’ultima stagione ha giocato nel campionato di serie C portando ai play off la formazione dei Colli Aminei. Ma Ardenio vanta una decina d’anni passati tra i campi di serie B. Infatti ha militato a Pomigliano, Nola, Civita Castellana, vincendo il campionato di B2, e Genzano.

Lo schiacciatore ritrova ad Atripalda mister Colarusso, con cui ha disputato due anni fa una stagione a San Marco a Cancello: “Conosco bene come come lavora mister Colarusso e soprattutto la società e questo progetto ha tutte le carte in regola per essere importante e non potevo rifiutare.

Sarà un girone difficile con squadre che almeno sulla carta si stanno attrezzando bene con le campane in particolar modo e le pugliesi che da sempre fanno una bella pallavolo e sarà un’annata tosta. Noi daremo il meglio e vedremo alla fine dove arriveremo. Poi mister Colarusso è una garazia e con lui sarà tutto di guadagnato”.

Raggiunge la città del sabato anche Giovanni Iannotta che si è distinto lo scorso campionato in serie C proprio nelle file del Nola.

Molto carico e voglioso di fare e soprattutto non lasciarsi scappare questa grande opportunità: “Quando ti arriva la chiamata di Atripalda è sempre un onore per tutti. L’unica società campana che ha vissuto la pallavolo ad un livello nazionale piu alto, vincendo la coppa italia.

Voglio affrontare questa nuova esperienza con tanta umiltà con nessuna pretesa di giocare e tantissima voglia di lavorare. La categoria superiore non mi spaventa, cerco di affrontare ogni sfida giorno dopo giorno tranquillamente con tutta la grinta e la forza che possiedo. Voglio crescere e migliorare il mio livello di gioco. Possiamo fare un buon campionato, è stata fatta una buona campagna acquisti e credo che possiamo giocarcela con tutti e dare fastidio a tutti.

E’ inutile nasconderlo che Ottaviano è uno squadrone ma ancghe per loro sarà dura batterci anche per la mentalità che imposta la società ed è risaputo che Atripalda non si batte.Spero di riuscire a mettere in difficoltà il mister e arrivare a fine anno e dire sono migliorato.