Atripalda e il volley irpino sotto choc per la scomparsa di coach Matarazzo

Atripalda e il volley irpino sotto choc per la scomparsa di coach Matarazzo

15 febbraio 2016

Sconcerto ad Atripalda per l’improvvisa scomparsa di Alberto Matarazzo. Il corpo del 35enne coach della squadra di pallavolo della cittadina del Sabato – l’Atripalda Volleyball – ed ex pallavolista stimato in tutto l’ambiente del volley è stato ritrovato senza vita in serata da alcuni amici presso la sua abitazione di Manocalzati, dopo che familiari e amici avevano provato invano a contattarlo al cellulare per tutto il pomeriggio.

In via di accertamento le cause della sua morte che i sanitari del 118, accorsi sul posto insieme ai carabinieri della locale stazione, appureranno nel corso della nottata. Sembrerebbe che il giovane sia stato stroncato da un infarto fulminante.

La notizia ha fatto subito il giro dell’intera comunità atripaldese da anni oramai vicina alle sorti del movimento pallavolistico che Alberto aveva contribuito a far crescere con passione e abnegazione. Alberto, già orfano del padre Gianni (ex presidente dell’Atripalda) scomparso anni fa, lascia la madre, un fratello e una sorella.

Una folla di parenti, amici e semplici conoscenti si è subito radunata a Manocalzati sotto l’abitazione di Alberto.

Soltanto quattro anni fa, un altro lutto nella pallavolo atripaldese che pianse Giancarlo Imbimbo, assistant coach della Sidigas Atripalda stroncato all’età di 49 anni da un attacco cardiaco.

In precedenza, Atripalda e il volley del Sabato avevano pianto i giovani atleti Michele Iervolino e Sabino Panarella.