Atripalda – Prezioso (Pdl): “No all’alleanza con De Mita”

16 aprile 2009

Atripalda – “Chi nel centrodestra vuole l’accordo con Ciriaco De Mita, sta consumando un grosso delitto politico” ad affermarlo è Antonio Prezioso consigliere comunale ad Atripalda per il Popolo della Libertà.
“Proprio nel momento in cui, in tutta Italia spira il vento del centrodestra – continua Prezioso – si è creato il grande partito del Popolo della Libertà, che doveva servire ad evitare alleanze enormi e più disparate, che a partire dal Governo nazionale, fino alla più piccola amministrazione locale, rendevano difficile la convivenza e l’azione amministrativa, con veti e litigi che spesso impedivano l’azione. Voler inseguire a tutti i costi in Irpinia, l’alleanza con De Mita, che da sempre abbiamo, a giusta ragione, additato come causa di tutti i mali di una terra che è stata depredata da una classe politica incapace di disegnare un progetto di sviluppo per la nostra bella provincia, è letteralmente segno di incoerenza, miopia e masochismo politico”. Prezioso non ci sta quindi e pone un quesito a quella parte di suoi compagni che invece saluta con gaudio l’alleanza con De Mita: “Seppur per qualche motivo si dovesse profilare una vittoria, vorrei chiedere a chi spinge per questo accordo, si è chiesto cosa vieta a De Mita di riservare all’eventuale Presidente della Provincia del PDL, lo stesso trattamento riservato alla De Simone?
Un dato è certo – conclude – De Mita sta riuscendo nella sua missione, di minare fin dal principio le fondamenta di questo neonato partito, che pagherà caro in fatto di coesione, questo accordo dal respiro corto. Spero che qualcuno rinsavisca finché siamo ancora in tempo, altrimenti in campagna elettorale avremo “truppe” di militanti e simpatizzanti che a causa della nausea e del mal di stomaco, faticheranno a prendere la strada delle urne”.