Atripalda – Parziale dell’Udc: “Giunta a rilento e poche sedute in Consiglio”

27 aprile 2005

Atripalda – Lavori sempre più a rilento, sedute di Consiglio sempre più rare. Scarsa attività comunale. Sono questi, per il membro dell’opposizione consiliare, Luigi Parziale, candidato nella lista centrodestra per Atripalda di De Vinco, i limiti dell’amministrazione Rega. Una critica costruttiva che non intende investire in prima persona il primo cittadino Carmela Rega, quanto piuttosto gli esponenti di Giunta. “L’ultima seduta consiliare si è svolta a metà gennaio – dichiara Parziale – Sono trascorsi ben tre mesi dall’ultima volta che si è entrati in aula. E questo non è un segnale positivo per il confronto, il dialogo, la democrazia. Così anche il ruolo dell’opposizione è limitato”. “E questo è di certo un fatto positivo – aggiunge – per un comune di 13mila abitanti circa, con in programma numerose attività, dove la massima sede istituzionale è il Consiglio comunale. Che si tolgano anche i gettoni di presenza, ma si facciano più sedute, perchè le sedute consiliari sono una garanzia del popolo”. A fronte della sempre più episodica attività comunale, si aggiungerebbe poi una particolare pigrizia nell’esecuzione di lavori già programmati e finanziati. “Non iniziano ancora i lavori in piazza Municipio, in piazza Leopoldo Cassese. C’è gran rilento anche per la piazza centrale. E non regna molta intesa neanche tra gli esponenti della Giunta. Forse con l’uscita del Partito Socialista si ridisegnerà qualche equilibrio”.