Atripalda, parcheggio Asl a pagamento: sindaco sotto accusa

Atripalda, parcheggio Asl a pagamento: sindaco sotto accusa

17 settembre 2018

“Oramai sono quasi tre settimane che il parcheggio, davanti al distretto Asl in via Manfredi ad Atripalda, è diventato a pagamento e le polemiche conseguenti non si sono placate anzi sono addirittura aumentate”. Massimo Bimonte, dirigente e coordinatore del circolo di Atripalda di Primavera Irpinia, si fa portavoce della richiesta di un confronto al sindaco Giuseppe Spagnuolo.

“Formazioni politiche, sindacati ed associazioni dei consumatori hanno chiesto lumi e spiegazioni al sindaco circa il mancato rispetto delle condizioni presenti nella convenzione stipulata tra l’ente comunale e la proprietà della zona destinata a parcheggio”.

“Infine, per la prima volta il parcheggio è rimasto chiuso e quindi a pagamento in occasione della festa patronale di San Sabino, momento di maggior affluenza di persone in piazza e nel centro storico. Infatti, l’amministrazione ha deciso di non esercitare la clausola, presente in convenzione, di richiedere l’apertura del parcheggio in occasione di festività civili e religiose”.

Di qui la richiesta di un incontro ufficiale con il sindaco ed il comandante della polizia municipale Domenico Giannetta partita dallo stesso Bimonte, Nicola Zinzi, responsabile provinciale dell’associazione Forza dei Consumatori, Edoardo Barbato, dirigente provinciale del sindacato USB e MaryDin Mazzarella, responsabile di Atripalda dell’associazione Forza dei Consumatori.