Atripalda – Musto (Nuovo Psi) propone il ‘trasloco’ del mercato

17 aprile 2009

“Il mercato settimanale è diventato un vero e proprio problema per i nostri concittadini di contrada Santissimo. Infatti si ripetono gli stessi problemi che avvenivano a via Fiume, ossia viene avvistata dai residenti (dei piani superiori dei palazzi) gente che al momento dei propri bisogni non trovando di meglio si denuda e usa il fiume come water”. È la denuncia del portavoce del Nuovo Psi Demitri Musto che in una nota continua: “Inoltre l’area non è per niente idonea alla fiera. Manca lo spazio necessario per far passare in caso di urgenza sanitaria l’autoambulanza; in caso d’incendio l’autobotte dei Vigili del Fuoco, e in caso di pericolo le volanti dei Carabinieri o Polizia. Quindi il mercato settimanale in quest’area oltre ad essere indecoroso, oltre a non avere i requisiti minimi di sicurezza, non ha nemmeno i requisiti minimi di igiene. Manca l’acqua da dove poter ricavare piccole riserve idriche, indispensabili alla pulizia prima e dopo degli spazi destinati agli ambulanti . Infine il mercato settimanale in contrada Santissimo non può continuare più a svolgersi lì, perché gli impegni della Giunta erano altri, ovvero localizzarlo solo momentaneamente in quell’area per poi decidere una zona migliore. Noi socialisti del Nuovo Psi indichiamo come area quella del parco delle Acacie”.