Atripalda: il punto d’ascolto per i vigili urbani alimenta le divisioni

by 21 febbraio 2005

Dai banchi dell’opposizione, Luigi Parziale, dell’Unione democratici di centro, commenta con toni tenui il bailamme scatenato dall’assegnazione all’associazione commercianti di Avellino del box del Comune situato in piazza. Un’assegnazione la cui opportunità ha fatto discutere. Il locale oggetto del dibattito avrebbe dovuto essere destinato, secondo le intenzioni dell’Assessore all’Annona e al traffico Ulderico Pacia, alla creazione di un punto di ascolto in piazza per i vigili urbani. Parziale smorza i toni della polemica: “I commenti infuocati degli ultimi giorni si basano sul nulla. La delibera comunale al riguardo è molto chiara: il comodato d’uso concesso all’E.N.A.S.C.O. può essere revocato dall’Amministrazione Comunale in qualsiasi momento. D’altronde l’associazione si è già impegnata a restituire il locale in caso di necessità”. Carmela Rega, sindaco di Atripalda, ha difeso la decisione dell’Amministrazione Comunale sottolineando che si tratta di un’assegnazione solo temporanea. La proposta avanzata dall’Assessore Pacia, assicura Rega, è attualmente al vaglio dell’ufficio tecnico: sono ancora da stabilire infatti i costi che l’apertura dello sportello in piazza comporterebbe. “Il locale- specifica il primo cittadino – rimane a tutti gli effetti patrimonio inalienabile del Comune. La delibera non indica alcun termine temporale entro il quale l’associazione commercianti può usufruire dello spazio. Appena l’ufficio tecnico avrà individuato l’utilizzo più conveniente al quale destinarlo, il box tornerà a disposizione del Comune”. Rega precisa che la decisione dell’Amministrazione non ha escluso di considerare l’utilità del servizio offerto dall’E.N.A.S.C.O., l’associazione specialista in materia previdenziale e assistenziale legata a Confcommercio. Lo sportello aperto in piazza, vero e proprio pomo della discordia, assicurerà ai commercianti della zona assistenza gratuita e qualificata, in quanto l’ente è vigilato dal Ministero del Lavoro. Inoltre, l’E.N.A.S.C.O gode di una delega della Confcommercio ad occuparsi della tutela e dell’assistenza al mondo della terza età. Tra i servizi che lo sportello offre: assistenza in materia di pensioni di vecchiaia, pensioni di invalidità, assegni di invalidità, assegni sociali, indennizzi di maternità, verifica e aggiornamento della posizione assicurativa, pensioni in convenzione internazionale, contenziosi amministrativi e legali, riscatti in caso di laurea conseguita all’estero e conversione dei contributi versati ad altro paese della Comunità Europea.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.