Aste online ‘tarocche’, due atripaldesi truffati

23 marzo 2011

Truffe commesse via internet ai danni di altrettanti cittadini della città del Sabato. E’ la classica truffa perpetrata attraverso i siti di aste e vendite on line. In un primo caso, un uomo di Atripalda aveva deciso di comprare un Apple Iphone4 ad un prezzo molto vantaggioso attraverso il noto sito di aste on line (ebay); nonostante l’invio anticipato di quasi 500 euro, il povero acquirente truffato non ha mai ricevuto alcun telefono o altra notizie da parte del fantomatico venditore.
Nel secondo caso, invece, un giovane sempre di Atripalda aveva adocchiato, su due distinti siti di vendite online, un personal computer ed una scheda di espansione della Ram e, ritenendo i prezzi di vendita molto convenienti, aveva deciso di inviare in modo anticipato addirittura 1500 euro, anche qui senza ricevere di contro alcun bene.
In questo secondo caso, poi, i venditori del computer e della scheda di espansione erano due persone distinte e separata, che nemmeno si conoscono, ma il giovane atripaldese ha avuto la sfortuna d’incontrarli entrambi in un solo momento.
Al termine delle attività d’indagine, però, i carabinieri della Stazione di Atripalda sono addivenuti all’identificazione di tutti e tre i truffatori, che si identificano rispettivamente in un 30enne di Capri, un 40enne di Cremona ed in un 65enne di Foggia, anche se in quest’ultimo caso è lecito ritenere che l’autore materiale della truffa, al di là dell’account utilizzato, sia il figlio del pugliese.