Assessore aggredito: 27enne verso il processo

Assessore aggredito: 27enne verso il processo

14 gennaio 2020

di Andrea Fantucchio – Aggressione all’assessore Giuseppe Giacobbe, chiuse le indagini nei confronti di un 27enne avellinese accusato di tentata estorsione, lesioni e violenza a pubblico ufficiale. L’aggressione è avvenuta lo scorso 26 settembre. L’assessore è stato raggiunto sotto la sua abitazione, a Torrette di Mercogliano, da due persone a bordo di una motorino con il volto coperto. Uno dei due ha colpito Giacobbe con un pugno. L’assessore ha riportato cinque giorni di prognosi. Per gli inquirenti l’indagato avrebbe colpito l’assessore per costringerlo a cambiare il turno di utilizzo delle strutture sportive, in particolare dello stadio Roca di San Tommaso. Di qui l’accusa di tentata estorsione. Ora l’indagato, difeso dall’avvocato Gerardo Santamaria, avrà venti giorni per chiedere di essere ascoltato dagli inquirenti o presentare memorie difensive. L’indagine, per risalire all’identità del ragazzo, è stata condotta dai carabinieri del comando provinciale, agli ordini del colonnello Massimo Cagnazzo, e nello specifico dai militari della compagnia di Avellino, diretti dal capitano Francesco Nicolò Pirronti.