Assemblea sindaci Asl, nuovo flop. Tutto fermo sulla sanità

Assemblea sindaci Asl, nuovo flop. Tutto fermo sulla sanità

24 ottobre 2018

Marco Imbimbo – L’assemblea dei sindaci Asl fa registrare un nuovo buco nell’acqua, dopo il flop di qualche settimana fa. E si ferma anche quella volontà dei sindaci irpini di modificare l’erogazione dei servizi Asl in tutta la provincia, da tempo finita al centro delle critiche.

L’organismo era stato convocato questa mattina per ratificare i cambi all’interno del comitato di rappresentanza dell’assemblea, una figura nata un anno fa e costituita dai sindaci dei Comuni di Avellino, Sant’Angelo dei Lombardi, Bisaccia, Ariano e Solofra.

La sostituzione riguarda i primi due sindaci, essendoci stati dei cambi di fasce tricolore a maggio. Una sostituzione, però, che non avviene ancora. Anche questa mattina, infatti, non è stato raggiunto il numero legale, come già avvenuto la volta scorsa. Su tutti i Comuni d’Irpinia, i presenti erano solo 4: Avellino (che ospita l’assemblea), Roccabascerana, Bisaccia e Altavilla.

L’assemblea ci riproverà domani in seconda convocazione ad effettuare queste nomine nuove all’interno del comitato di rappresentanza, anche se non mancheranno polemiche. Nel corso del precedente incontro dell’organismo, il Comune di Monteforte aveva ribadito la necessità di cambiare l’assetto del comitato per inserire un rappresentante dei Comuni di quella zona che arriva fino al Vallo Lauro-Baianese.