Game over Lega Pro: oggi la parola fine sullo stop del campionato

Game over Lega Pro: oggi la parola fine sullo stop del campionato

7 maggio 2020

di Claudio De Vito. E’ giunto il giorno della resa dei conti per la Serie C che oggi si riunirà nella tanto attesa Assemblea dei Club. Tante le incognite, ma anche una certezza che con il passare delle settimane si è consolidata: la stagione 2019/2020 finisce qui. Piuttosto compatto il fronte, il voto si preannuncia pressoché unanime per quello che sarà il primo punto all’ordine del giorno.

La delibera frutto del confronto fra i 60 presidenti della terza serie professionistica approderà poi in Consiglio Federale, da convocare in nuova data, che prenderà atto della drammatica situazione generata dall’emergenza sanitaria nella stragrande maggioranza delle realtà di C. Si profila invece più accesa la dialettica sui criteri da adottare per stabilire il nome della quarta squadra che dovrà salire in Serie B.

Le delibere relative al blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi dalla D avranno certamente delle ricadute nei rapporti con la Lega Nazionale Dilettanti, che in ogni caso garantirà l’ascesa al professionismo alle prime di ognuno dei suoi nove gironi con un aumento dell’organico di C al netto di mancate iscrizioni. Sarà pertanto un’Assemblea con lo sguardo rivolto al presente ed al futuro immediato. Di format se ne riparlerà in seguito, una volta sbrogliate le matasse riguardanti l’attuale stagione.

Al di là dei rumors sulla riforma dei campionati di B e C circolati in questi giorni, non è da escludere che il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina possa rinviare il tutto alla stagione 2021/2022. “Non appena possibile, è volontà della Federazione riprendere a discutere alcune proposte di riforma nel rispetto delle norme statutarie” recitava il comunicato Figc di martedì. La sensazione è che la revisione dei format possa non essere così scontata a stretto giro di posta.

L’Avellino parteciperà all’Assemblea in giornata con patron Angelo D’Agostino, il figlio Giovanni nelle vesti di amministratore unico della IDC srl e l’amministratore unico della società biancoverde Paola Luciano. E’ facile prevedere che la riunione dei massimi dirigenti si possa protrarre fino alla serata, considerando che nell’ultima occasione si sono rese necessarie quattro ore e mezzo di Assemblea.