ASD Abellinum Calcio 2012 il sogno si avvera

10 giugno 2013

Una splendida cavalcata, irta di ostacoli fino alla fine, quella che ha portato l’ASD Abellinum Calcio 2012 a centrare la vittoria nel Campionato di Terza Categoria al primo anno di affiliazione alla Federcalcio. Nata in estate grazie alla passione di Alfredo Cucciniello, già Presidente nazionale dell’Unione Sportiva Acli e massimo dirigente della Pallamano Avellino in Serie A2, la Società atripaldese ha potuto contare sulla capacità di uno staff dirigenziale competente ed appassionato: Franco Ciaramella e Marco Trasente su tutti, ma anche Argenio, Caronia e Solimene; preziosissima anche la presenza dei giovani Luca Iannaccone e Umberto Caronia e l’azione del Segretario Silvano Festa. La squadra, composta da 22 giocatori residenti ad Atripalda e da 4 atleti nati o legati alla città in riva al Sabato, ha disputato un magnifico campionato, con 18 vittorie, 2 pareggi e solo 2 sconfitte, una delle quali maturate in circostanze strane: un 3-4 sul campo del Real Tufino dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio 3-0. Migliore attacco del torneo con ben 77 reti all’attivo e seconda difesa, battuta solo 22 volte; ben 18 i calciatori andati in goal, con Cristian Berardino secondo nella classifica marcatori. Un risultato brillante, ottenuto nonostante le mille difficoltà incontrate, tra le quali l’indisponibilità del campo di Atripalda che ha portato i verdeblu ad allenarsi e giocare praticamente sempre in trasferta. Grande merito per il risultato ottenuto va naturalmente assegnato all’allenatore Gianluigi Festa, al preparatore atletico Luca Giovino e al preparatore dei portieri Gianfranco Fusco. “Siamo felicissimi per il risultato ottenuto grazie al sacrificio di tutta la piccola comunità che si è riunita intorno alla squadra; faremo bene anche in Seconda categoria e abbiamo già contattato alcuni calciatori, sempre atripaldesi, per rinforzare la squadra. La nostra politica non cambia -afferma Alfredo Cucciniello-; chiamarci Abellinum la dice lunga sulla nostra volontà di radicarci sul territorio e nella nostra città in particolare; speriamo solo di poter giocare l’anno prossimo allo Stadio valleverde, dando la possibilità agli sportivi atripaldesi di seguirci in misura maggiore”. E’ questo l’appello che l’Abellinum Calcio 2012, subito dopo aver festeggiato la promozione con un brindisi e una torta in piazza, rivolge al primo cittadino di Atripalda che dal canto suo ha inviato un messaggio di felicitazioni: “Il Sindaco Paolo Spagnuolo a nome suo personale, dell’amministrazione comunale e facendosi interprete dei sentimenti dell’intera città, rivolge al Presidente, ai dirigenti, allo staff tecnico e a tutti gli atleti dell’Asd Abellinum Calcio 2012 le più fervide felicitazioni per la promozione in seconda categoria. Un plauso a tutti per l’obiettivo centrato alla prima partecipazione; una vittoria che rappresenta un traguardo importante per un progetto appena nato, ma sostenuto con impegno e passione da tutte le componenti della società. l’augurio è che questo successo segni l’inizio di una striscia positiva, che consenta all’Abellinum di raggiungere palcoscenici sempre più prestigiosi. Ad maiora”. Detto dei dirigenti, questo l’elenco dei calciatori, con reti e presenze, che hanno raggiunto l’esaltante risultato: 19 presenze per l’attaccante Cristian Berardino (20 goals), il difensore centrale Marco Avallone, il centrocampista Stefano Cecere(1 rete) e il portiere Filippo Accomando (17 reti subite); 18 presenze per il centrocampista Marco Cicciniello (6 reti) e i difensori Giampaolo Iannaccone e Carmine Matta, autori di 2 reti ciascuno; con 15 presenze il trequartista Giuseppe Spagnuolo (13 goals all’attivo) e il difensore Dario Alessandrino (1 rete); 14 volte in campo i centrocampisti Adriano Festa (7 reti) ed Ettore Fusco (1); con 12 presenze ed 1 goal all’attivo i difensori Marco Lombardi e Sabino Ciaramella; 11 presenze per i difensori Fabio Cucciniello e Vittorio Testa e per il centrocampista Antonio Nastri(1); 9 presenze per i centrocampisti di interdizione Giovanni Gregoraci e Alessandro Barbaruolo; 7 volte in campo e 2 volte a segno la punta Francesco Festa; con 6 presenze e ben 7 goals l’attaccante Rino Giovino; sempre 6 presenze e 1 goal per il centrocampista Francesco Acerra; 4 volte in campo e 5 reti al passivo per l’altro portiere Nino D’Agostino; 1 presenza partendo dalla panchina e 1 rete per il portafortuna della squadra Sabino Elia e 1 presenza ad inizio torneo per Alberto Barone che per motivi di lavoro non ha potuto proseguire l’impegno.