Arrestato nel Sannio trafficante di donne, è un nigeriano

Arrestato nel Sannio trafficante di donne, è un nigeriano

21 settembre 2017

Arrestato alle primi luci dell’alba di ieri in un centro di accoglienza di Castelvenere, in provincia di Benevento, un nigeriano di circa 20 anni, ritenuto dagli inquirenti parte integrante di un sodalizio criminale coinvolto nella tratta di donne destinate alla prostituzione.

Sull’uomo indagava la Questura di Perugia dal giugno del 2016, in seguito ad una denuncia di una giovane nigeriana costretta a prostituirsi per pagare la somma di 10 mila euro agli organizzatori della tratta di esseri umani che conduceva i clandestini dalla nazione africana all’Italia.

L’inchiesta ha smantellato la banda criminale che operava nel capoluogo umbro, composta da 8 cittadini nigeriani, dedita alla tratta di esseri umani che giungevano sulle coste italiane sbarcando dalla Libia ed il successivo sfruttamento della prostituzione, effettuato anche con il ricorso a minacce ed aggressioni fisiche nonché all’intimidazione attraverso  riti voodoo.

I capi di imputazione sono associazione a delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani ed alla riduzione in schiavitù, aggravata dalla transnazionalità del reato; il favoreggiamento e lo sfruttamento dell’immigrazione clandestina; lo sfruttamento della prostituzione; la rapina e l’estorsione in danno delle connazionali costrette a prostituirsi per il pagamento del cosiddetto “debito d’ ingaggio” e il procurato aborto in danno di una giovane prostituta.

*foto di repertorio.