Arrestato latitante colpito già da misura cautelare in Irpinia

14 novembre 2012

Ascoli P. – Il Gip Sicuranza del Tribunale di Avellino lo aveva sottoposto già a un’ordinanza di misura cautelare ma l’attività fraudolenta di un napoletano e del suo gemello non si era fermata. E così i carabinieri di Monteprandone e San Benedetto del Tronto, in collaborazione con gli agenti della Questura hanno rintracciato e arrestato un latitante napoletano. L’uomo, insieme al fratello gemello – tuttora latitante – secondo gli investigatori aveva portato a termine numerose truffe a danno di imprenditori, commercianti e ristoratori, ai quali faceva credere di poter accedere a finanziamenti europei. Per questa presunta attivita’, i due ottenenevano ingenti anticipi al fine di istruire le pratiche. I due fratelli, capi dell’organizzazione criminale, si servivano di tre collaboratori. L’uomo, latitante da agosto, ora si trova agli arresti domiciliari.