Ariano – Udeur, De Pasquale: “Nell’opposizione ma da solo”

20 maggio 2005

Bilancio: accolta la proposta di Alleanza Nazionale relativa alla riduzione dell’Ici per le classi meno abbienti. Il documento economico finanziario di previsione è attualmente in sede di esame e sarà presentato nel corso del prossimo Consiglio comunale. Nella stessa occasione si provvederà anche all’approvazione dello Statuto del Consorzio sull’Antenna Sociale. Intanto nel centrodestra Gambacorta la crisi sembra rientrare. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Mastandrea, parla di uno stato di salute positivo della coalizione di maggioranza. Superate, insomma, le recenti incongruenze dovute piuttosto a questioni personali che a equilibri politici e di partito. A suo giudizio appare invece più in crisi la realtà del centrosinistra, soprattutto in seguito al cambio dell’Udeur che ora vede Carmine Peluso capogruppo del partito al posto di Benvenuto De Pasquale. Ma quest’ultimo intende proseguire a testa alta il suo percorso nell’opposizione, non ritenendo compromessa la sua fede al Campanile, tra le cui fila resta in qualità di iscritto, nonostante il distacco con la realtà arianese. “Non c’è stata condivisione all’interno del gruppo Udeur di Ariano – spiega De Pasquale -. Problemi di collegialità. Tuttavia continuo ad operare singolarmente all’opposizione in nome dell’Udeur”. Tra le questioni che l’ex capogruppo udeurrino dell’arianese mette attualmente in discussione, il ritardo della nomine del difensore civico: “Il bando è scaduto lo scorso 30 aprile e ora ci sono da vagliare circa 20 domande. Insomma, è tutto in regola per procedere ad una nomina importante che ancora tarda a venire. Invito pertanto il presidente Mastandrea ad inserire all’ordine del giorno della prossima assise la nomina. Altrimenti, saremo costretti a scrivere al Prefetto e al difensore civico regionale”. Attesa anche per il Bilancio di previsione: “C’è difficoltà nel far quadrare le cifre”, conclude De Pasquale. (aemme)