Ariano – Piattaforma di sperimentazione per informatizzazione Inpdap

19 ottobre 2011

Il Sindaco di Ariano Irpino, Antonio Mainiero, esprime soddisfazione per la scelta operata dalla Direzione Centrale Comunicazione e la Direzione Centrale Sistemi Informativi dell’Inpdap, di individuare, tra tutti i Centri Informativi distribuiti sul territorio nazionale, proprio quello di Ariano Irpino quale idoneo per la sperimentazione di una piattaforma per il collegamento videochat e per la condivisione di documenti tra le sedi Inpdap ed i Centri Informativi esterni. Questo denota l’impegno del Comune di Ariano a stare al passo con i tempi rispetto alle nuove tecnologie di comunicazione ma soprattutto di offrire servizi ai cittadini che migliorino la loro qualità della vita. La piattaforma consentirà il collegamento video ed audio, la chat e la condivisione di documenti, acquisiti attraverso uno scanner o salvati sul desktop dei rispettivi computer, ed è dunque mirata a creare un contatto più diretto tra i funzionari che gestiscono il Centro Informativo e il personale Inpdap della Sede di riferimento; ma, soprattutto, lo stesso collegamento diretto con il personale della Sede, può essere messo a disposizione dell’utenza che si reca presso il Centro Informativo, realizzando, così, una sorta di sportello telematico, a disposizione dell’utenza del territorio. Le strutture coinvolte nella sperimentazione della piattaforma sono la Sede Inpadap di Avellino e il Centro Informativo di Ariano Irpino che da diversi anni funziona esclusivamente con personale comunale. La piattaforma è già stata montata e si stanno effettuando i primi collegamenti videochat, terminata la fase sperimentale si passerà all’ufficializzazione del servizio. Lo Sportello arianese dell’Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica fu inaugurato nel 2002 a seguito di una convenzione stipulata tra il Comune di Ariano Irpino e la Direzione Provinciale Inpdap di Avellino e, da allora, sta svolgendo con attenzione il suo ruolo di assistenza ai lavoratori ed ai pensionati di un notevole bacino di utenza che comprende la Valle Ufita, la Baronia, ed altri comuni a nord est di Ariano.