Ariano, la minoranza diserta l’ultimo Consiglio sul bilancio preventivo

Ariano, la minoranza diserta l’ultimo Consiglio sul bilancio preventivo

23 aprile 2019

Hanno deciso di non partecipare stasera alla riunione dell’ultimo consiglio sotto il governo Gambacorta i consiglieri di opposizione Michele Caso, Alessandro Ciasullo, Guido Riccio, Giovanni La Vita e Carmine Grasso.

Alla base della disertazione dell’assise c’è il bilancio preventivo. “Trattandosi di un bilancio che riguarderà la futura amministrazione, avrebbe dovuto prima consultare le opposizioni” dicono i consiglieri a gran voce.

Uniti nella coalizione di centro sinistra alla prossima tornata elettorale, i consiglieri proseguono: “Si tratta dell’ennesimo atto di arroganza del sindaco che convoca un consiglio a due giorni dalla presentazione delle liste”.

In conferenza con gli esponenti della coalizione Cinque Nuove Primavere, anche il candidato sindaco Enrico Franza. “È giusto che sia anche lui qui – afferma Caso – in un’ottica di continuità politica. Franza rappresenta il futuro e l’emblema della sinistra unita”.

Il tavolo riunitosi in Sala giunta è stato anche occasione per puntualizzare alcune peculiarità di questa campagna elettorale in corso.

Dal modus operandi “irregolare e illegittimo di ricerca dei candidati attuato da Gambacorta” denunciato dal consigliere La Vita all’invito che il candidato sindaco ha rivolto ai consiglieri presenti a candidarsi nelle liste della coalizione in quanto, alcuni avrebbero deciso di non partecipare.


Commenti

  1. […] Grandi assenti i consiglieri di minoranza che durante la mattinata di ieri hanno spiegato i motivi della loro scelta… […]