Ariano Irpino verso l’approvazione del bilancio di previsione

5 giugno 2005

Ariano Irpino – Anche il Comune di Ariano si appresta a chiudere le previsioni contabili per il 2005. Il documento finanziario sarà presentato molto probabilmente il prossimo 20 giugno in sede di Consiglio comunale per l’approvazione che è già passata da parte del Collegio revisori. Intanto, già a partire dallo scorso mercoledì, l’incartamento è stato messo a disposizione dei consiglieri comunali che hanno la possibilità di esaminarlo per i 10 giorni successivi alla data del rilascio. L’assessore comunale preposto, Crescenzo Pratola, intende però chiedere un confronto prima della seduta del Consiglio con la convocazione dei capigruppo, per dare spiegazione ad eventuali richieste avanzate dall’opposizione. E per il 2006 l’intento è, oltre che risanare il ritardo -generale-, anche quello di adottare una modalità diversa di gestazione del documento previsionale: “Nel prossimo Bilancio – spiega l’esponente dell’Udc, nell’ultima tornata candidato per il parlamentino di Palazzo Santa Lucia – contiamo di avere un’organizzazione diversa che lasci spazio all’apporto delle associazioni e dei cittadini al fine di presentare un progetto gestito anche con loro. Un documento partecipato ed aperto a momenti di confronto precedenti agli atti formali di approvazione in Giunta e all’esame dei consiglieri. Lo strumento a cui pensiamo, è insomma quello delle riunioni aperte, utili per far capire alla cittadinanza le ragioni di determinate scelte che altrimenti sembrano imposte dall’alto”. Infatti, oltre che essere rapportabile a numeri, per l’assessore Pratola il bilancio è un importante strumento di comunicazione con la gente e di programmazione partecipata. “E’ il primo documento di previsione che questa amministrazione – precisa – va a presentare in Consiglio comunale. Una previsione in cui riteniamo di aver determinato una svolta, rispetto al passato, con la ristrutturazione dei debiti da mutuo, reperendo risorse attraverso i buoni obbligazionali comunali. Con questo bilancio intendiamo dare, insomma, un segnale di buona amministrazione alla cittadinanza avendo voluto ridurre le spese correnti”. Grande attenzione anche alle voci del Sociale: “Abbiamo impegnato la maggior parte delle somme che ci derivano dal programma del Piano di Zona Sociale, di cui Ariano è Comune capofila, per interventi da destinare ai giovani e alle categorie deboli”. Per la biblioteca comunale c’è poi in prospetto un ulteriore incremento teso al miglioramento del servizio che, con una recente donazione, si è molto arricchito. Leve fondamentali del documento contabile, anche ambiente e territorio: “Come amministrazione abbiamo tutto l’interesse di portare a compimento il progetto del Piano urbanistico cittadino (ex Prg) e per questo sono state accantonate le somme necessarie per i tecnici addetti alla redazione dello strumento. Lo stesso vale per il completamento dello studio del Piano di recupero del centro storico di Ariano”, conclude Pratola.