Ariano Irpino – Stampato l’almanacco dedicato alle nozze d’oro

14 dicembre 2011

Ariano Irpino – Conto alla rovescia per Cinquant’anni insieme: 1961- 2011, l’iniziativa dell’Amministrazione comunale che si tiene sabato 17 dicembre in Basilica Cattedrale, per celebrare le Nozze d’oro di 71 coppie arianesi. Ultimata la stampa anche del piccolo almanacco di eventi storico-politici e di costume: “Com’eravamo.. 1961”. La pubblicazione a cura dell’avvocato Geri D’Alessandro è dedicata proprio agli sposi convolati a nozze nel 1961 e che, quindi, quest’anno raggiungono il traguardo di mezzo secolo di matrimonio. Si riporta, infatti, anche un piccolo album di ricordi con le foto del matrimonio di molti di loro oltre all’elenco completo dei nomi con data di nozze. L’opuscolo, giunto alla sua VII edizione ripercorre gli avvenimenti più importanti accaduti nel corso nel 1961 nel mondo, in Italia e ad Ariano Irpino, corredato da foto d’epoca e in una veste grafica già rinnovata da tre edizioni a questa parte. Particolarmente evocativa la foto di copertina che ripropone la vetrina di una rivendita di radio ed altri elettrodomestici dell’epoca. In Italia il 1961 è un anno tutto sommato tranquillo, caratterizzato dalla continuazione del boom economico che crebbe, dal 1959 al 1965, del 6,3 per cento, con un reddito individuale molto più alto, un miglioramento del tenore di vita, una produzione industriale sbalorditiva e la diminuzione del peso delle attività agricole nel bilancio globale dell’economia del Paese. Nel mondo si verifica la rottura dei rapporti diplomatici tra Stati Uniti e Cuba, prosegue la corsa alla conquista dello spazio tra le superpotenze USA ed URSS e per gli eventi di costume si registra il primo concerto dei Beatles, nello storico locale “Cavern Club”. Ma è anche l’anno di “Colazione da Tiffany” film passato alla storia grazie all’icona di stile Audrey Hepburn o de “Il Vigile” con Alberto Sordi, Vittorio De Sica e Sylva Koscina. Anche per la Città di Ariano Irpino si tratta di un anno tranquillo, di crescita economica, movimentato solo da qualche evento di natura politica quale la rimozione da Sindaco del Prof. Mario Ortu, nominato pochi mesi prima, che viene sostituito dall’Avv. Antonio Manganiello; il tutto a fare, per così dire, da contrappeso a quanto accadrà l’anno dopo con il terribile sisma che sconvolgerà l’Irpinia. “Abbiamo fortemente voluto- afferma il Sindaco Antonio Mainiero- la presente edizione dell’Almanacco ‘Com’eravamo’ per ripercorrere gli avvenimenti che hanno caratterizzato il 1961. Di questo debbo dare un giusto e commosso riconoscimento a Geri D’Alessandro il quale, superando ogni ostacolo e con notevole sacrificio, ha voluto, ancora una volta, non venir meno ad un impegno assunto ormai dal lontano 2005 e cioè, un anno dopo l’inizio della sentita manifestazione per festeggiare il 50° anniversario di matrimonio dei nostri concittadini. Essi debbono, lo ribadiamo ancora, essere oltremodo felici per la meta raggiunta e per questo momento di gioia che si è voluto accordare loro da lassù. Il più caro augurio a queste coppie per le loro Nozze d’Oro”.