Ariano Irpino – Agricoltori in protesta: la solidarietà di Cusano

5 settembre 2005

Una protesta pacifica ma necessaria quella che gli agricoltori dell’entroterra irpino hanno inscenato questa mattina presso il comune di Ariano. Una ‘sommossa’ contro le fabbriche che avevano acquistato su ordinazione uno dei prodotti più diffusi sul nostro territorio: i pomodori. Una ordinazione che ha fatto sì che gli agricoltori seminassero la quantità necessaria per evadere l’ordinativo. Gli agricoltori si sono spinti fino ad occupare il casello autostradale di Grottaminarda, distribuendo volantini a tutti i passanti. Vicino alla posizione assunta dalla categoria l’assessore all’Agricoltura del Comune di Ariano Irpino, nonché consigliere provinciale tra le fila dell’opposizione, Generoso Cusano. Una solidarietà, la sua, espressa non solo attraverso un’attenta partecipazione ma soprattutto attraverso un coinvolgimento “…che esula totalmente dall’assunzione di una posizione politica”. “Si tratta di un problema sociale che tocca una delle categorie più diffuse sul nostro territorio e che purtroppo trasciniamo da anni senza riuscire a trovare un’adeguata soluzione. Mi rincresce constatare, tuttavia, l’assenza di partecipazione da parte delle istituzioni e soprattutto da parte della Comunità Montana, Ente maggiormente interessato e competente in materia di imprenditoria agricola. Ma in questo caso non occorre fare demagogia. Piuttosto è necessario intavolare un discorso serio basato sulla collaborazione e la partecipazione”. La questione, infatti, come sostiene lo stesso Cusano, andrebbe affrontata non solo in ambito comunale ma attraverso il coinvolgimento della Provincia e della stessa Regione. “Per quanto mi riguarda continuerò a portare avanti questa battaglia facendo forza su quelle che sono le mie competenze ma soprattutto sollecitando l’aiuto degli Enti sovracomunali, gli unici che possono aiutare l’agricoltura a superare un annoso problema che danni resta irrisolto”. (di Manuela Di Pietro)