Ariano – In manette 2 pusher di Napoli, nei guai anche irpini

30 giugno 2005

Ariano – Blitz antidroga sul Tricolle. In azione, ancora una volta, i Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino. Gli uomini del Capitano Gianluca Piasentin, su ordinanza della Procura, hanno tratto in arresto una coppia di conviventi di Napoli accusati di possesso di droga ai fini dello spaccio. I militari del Nucleo Operativo e Radiomibile sono entrati in azione alle prime luci dell’alba. Con l’ausilio anche delle unità cinofili, hanno perquisito l’abitazione dei partenopei in Piazza Carlo III rinvenendo oltre 150 grammi di sostanze stupefacenti, nella fattispecie cocaina, un bilancino e materiale utile al confezionamento delle dosi. La droga ed il materiale è stato sottoposto a sequestro mentre la coppia, dopo l’espletamento delle procedure di rito, sono stati tradotti in Carcere: la donna è stata reclusa nella Casa Circondariale di Pozzuoli mentre l’uomo nel Carcere di Poggioreale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I due devono rispondere dell’accusa di possesso di droga finalizzato allo spaccio. Mentre a Napoli si procedeva alla perquisizione dei due pusher, ad Ariano gli uomini del Capitano Piasentin hanno notificato ad una coppia del posto un’ordinanza, emessa dalla Procura della Repubblica del Tricolle, le misure cautelari di obbligo di dimora. I conviventi sono indagati per spaccio di droga. Secondo quanto emerso dall’attività investigativa degli uomini della Benemerita, i due arianesi acquistavano dalla coppia di spacciatori di Napoli la droga, soprattutto cocaina, per poi smerciarla ai tossicodipendenti del Tricolle. Anche nell’abitazione dei due pusher irpini i militari hanno eseguito perquisizioni ma non trovando alcuna traccia di sostanze stupefacenti. Gli arresti di ieri e le ordinanze per i due arianesi, purtroppo, confermano come si sta dileguando il fenomeno dell’uso e dello spaccio di droga. Ora la posizione delle due donne e dei due uomini resta al vaglio degli inquirenti e non si escludono nuovi sviluppi già nelle prossime ore. (Emiliana Bolino)