Ariano – Il Consiglio Comunale adotta il Puc

18 aprile 2009

Ariano – Con una buona condivisione, anche da parte dei gruppi di minoranza, il Consiglio Comunale ha adottato il Piano Urbanistico Comunale, un traguardo storico per la Città.
Soddisfazione da parte dell’Amministrazione Comunale per aver concretizzato, seppur a fine consiliatura, un obiettivo importante del programma che si era prefissato.
Ariano infatti da decenni attendeva lo strumento urbanistico; con l’adozione in Consiglio il PUC giunge ad una tappa, praticamente, conclusiva, manca soltanto il parere ultimo dell’ente Provincia, dopodichè si passerà agli atti di programmazione.
Sin dal 2005 l’Amministrazione Gambacorta aveva avviato il discorso, con una seduta del Consiglio Comunale in cui furono dati gli indirizzi programmatici per la redazione del PUC. In quell’occasione fu stabilito anche un crono programma, che prevedeva tempi molto più stretti. Ma la Legge Regionale 16 che avrebbe dovuto semplificare l’iter, grazie ad una rete che mette al centro gli enti, in realtà ha rallentato, basti pensare che il PTR (Piano Territoriale Regionale) è stato pubblicato nel 2008 e che i pareri di molti enti sovraordinati, indispensabili per completare le osservazioni al PUC , invece di giungere entro il termine previsto di 60 giorni, sono stati espressi anche dopo otto mesi.
In ogni caso il risultato resta di grande rilevanza, anche perché raggiunto attraverso una “urbanistica partecipata”, così come ci si era prefissati. Un solo voto contrario è stato, infatti, espresso dal Consiglio e due astenuti, tutti gli altri consiglieri hanno condiviso lo strumento.
Erano ben 25 i punti all’ordine del giorno, buona parte sono stati discussi ed approvati nella seduta di ieri sera, compreso il “Regolamento per l’utilizzo della Villa Comunale” (usi civici); gli altri punti saranno trattati nel prosieguo del Consiglio già fissato per lunedì 20 aprile alle 18.