Arbitri di Ariano al lavoro per la preparazione atletica in vista del campionato

Arbitri di Ariano al lavoro per la preparazione atletica in vista del campionato

25 agosto 2017

La seconda giornata di lavoro ad Ariano Irpino è iniziata molto presto. Di buon’ora gli Arbitri in Organico a disposizione della Commissione guidata da Virginio Quartuccio si sono ritrovati sul campo di gioco di gioco di Grottaminarda per l’effettuazione dei test atletici. I preparatori atletici guidati da Oreste Rocchetti hanno suddiviso in tre gruppi i 79 Arbitri presenti sottoponendoli al test di velocità sui 40 metri e lo “YoYo Intermittent Recovery Test”, un test specifico che serve a misurare la capacità di recupero durante sforzi atletici progressivamente crescenti. Gli onori di casa li ha fatti il presidente della sezione di Ariano Irpino Francesco Grasso.

Al ritorno in aula gli Arbitri hanno potuto assistere ad una interessantissima lezione tenuta dal giudice Sportivo Sergio Longhi che ha messo in evidenzia alcune anomalie della scorsa stagione. Poi c’è stato l’intervento di Maurizio Gialluisi di Barletta come componente del comitato nazionale de4ll’ Aia. Chiara ed esaustiva la spiegazione circa la difficoltà per il cervello umano comprendere, a pieno, in determinate situazioni, gli stimoli ambientali. “ La Campania è una grande regione, la seconda d’Italia- dice Gialluisi- ci sono molte potenzialità e credo che con il presidente Quartuccio potete solo migliorare”. Nel pomeriggio, è stata spiegata ai giovani fischietti la circolare n 1.

Subito dopo la pausa pranzo il rito della foto di gruppo. Tutti assieme con la Commissione.

Gli arbitri sono stati poi suddivisi in due gruppi, a seconda dell’appartenenza in organico, per un lavoro dedicato alle diverse sensibilità, per poi ritornare tutti insieme in aula per l’effettuazione di alcuni video test relativi al “fallo di mano”. Poi è toccato agli Osservatori arbitrali che hanno sostenuto i test regolamentari ed hanno ricevuto le indicazioni del loro responsabile, attuale Vice presidente Ciro Pegno.

In serata, il presidente Quartuccio ha sostenuto i colloqui con gli arbitri. “Bisogna dargli tutta la nostra esperienza – dice il presidente Quartuccio- sono giovani che hanno buone qualità ma sono ancora nascoste. Noi dobbiamo lavorare per farli uscire fuori”. Oggi si chiuderà il raduno con l’intervento di Cosimo Sibilia presidente della Lega Nazionale dilettanti, nonché commissario straordinario del comitato regionale campano e di Narciso Pisacreta Vice presidente nazionale dell’Aia.