Aquilonia, si presenta il nuovo romanzo di Pasquale Gallicchio

Aquilonia, si presenta il nuovo romanzo di Pasquale Gallicchio

13 giugno 2015

«Aquilonia rappresenta la terza tappa di questo mio viaggio intrapreso da qualche settimana per presentare il mio romanzo ma soprattutto per rendere possibile la raccolta di tanti appunti di viaggio che registro durante gli incontri. Sì, perchè alle presentazioni chiedo che il romanzo diventi strumento di riflessione anche sull’attuale condizione delle nostre comunità.

Ringrazio in modo particolare la Pro Loco Aquilonia il suo presidente Giovanni Tartaglia, Giovanni Famiglietti poeta dialettale e amico di tante battaglie a favore di questo nostro territorio e Donato Tartaglia, direttore del Museo Etnografico di Aquilonia impegnato anch’egli nel contribuire a risollevare questa terra, per aver voluto e organizzato questo appuntamento ad Aquilonia ma soprattutto perchè saranno in mia compagnia per discutere del libro e di questa nostra Irpinia. Un ringraziamento anche a coloro i quali vorranno partecipare alla manifestazione.

Anche ad Aquilonia continuerà la raccolta fondi, ma soprattutto rivolgerò ancora forte l’appello al Commissario dell’Asl Avellino, per l’acquisto di una strumentazione importante per il PSAUT di Bisaccia. Sono trascorsi diversi anni e la promessa di portare a Bisaccia presso l’ex ospedale questa strumentazione non è stata mantenuta. Inoltre, manca anche l’attivazione di cinque posti letto di osservazione. Insomma, chiedo maggiore attenzione, concretezza su quella struttura come su tutte le strutture ospedaliere e sanitarie. Proprio la sanità è stato uno dei temi che spesso è stato sollevato quando le persone sono intervenute durante le mie presentazioni. C’è la curiosità di conoscere cose sul mio libro ma c’è anche la voglia di discutere di temi attuali. E’ quello che cerco di realizzare in questi appuntamenti. E’ così che il mio taccuino inizia a riempirsi.

Anche la tappa di Aquilonia avrà un significato autentico. Stiamo parlando di una comunità a cui sono particolarmente legato. Ma soprattutto Aquilonia rappresenta uno di quei piccoli paesi che non ha nessuna voglia di arrendersi e con molta capacità e orgoglio cerca di mettere in campo occasioni di riscatto e valorizzazione. Penso all’ottimo lavoro fatto da Beniamino Tartaglia e Donato Tartaglia con tanti altri amici per realizzare il Museo Etnografico di Aquilonia e tutto il sistema legato ad Aquilonia vecchia. Sono vere e proprie eccellenze che io invito a visitare».