Aquilonia, il sindaco risponde alle polemiche sulle palazzine: “Strumentali e pretestuose”

Aquilonia, il sindaco risponde alle polemiche sulle palazzine: “Strumentali e pretestuose”

15 luglio 2019

“E’ bastata un’utile iniziativa dei Carabinieri di Aquilonia, finalizzata a mettere in sicurezza l’area dove insistono le ex palazzine asismiche, per far scattare, da parte del Comitato Palazzine Bene Comune, una polemica pretestuosa e assolutamente ingiustificata”.

E’ con queste parole che il Sindaco di Aquilonia, Giancarlo De Vito, risponde alle polemiche sulla messa in sicurezza delle palazzine, operazione definita dal comitato come strategica da parte dell’amministrazione comunale “per raggiungere, di fatto, gli scopi che non riesce a conseguire con atti amministrativi”.

Il sindaco, al contrario, sottolinea in un comunicato stampa che “come è stato ampiamente spiegato nei mesi passati, l’Amministrazione Comunale, anche su input del suddetto comitato, ha avviato, per i sei padiglioni di casette asismiche ancora presenti nell’Ambito “B” del Piano di recupero, il procedimento amministrativo di “verifica dell’interesse culturale, ai sensi dell’art.12 del Decreto legislativo n.42/2004 e s.m.i. “, procedimento ancora non concluso, per cui nessuna decisione è stata assunta da questa amministrazione”.

“Questi sono i fatti – taglia corto De Vito – il resto è solo strumentalizzazione messa in piedi da coloro che, invece di fare proposte utili alla comunità sul piano amministrativo, utilizzano i social per trasmettere all’opinione pubblica notizie strumentalmente false. L’Amministrazione Comunale, come promesso nei vari incontri , prima di assumere una decisione definitiva, nel solco della trasparenza che caratterizza la sua attività amministrativa, darà, con dovizia di particolari, debito conto ai cittadini”.