Aquilonia – Energia eolica: si dividono maggioranza e opposizione

10 luglio 2005

Aquilonia – Monte Mattina, Monte Arcangelo, Seroto e Caselvetere. Questi i quattro siti scelti per portare ad Aquilonia l’energia eolica. Siti scelti, a detta del sindaco Angelo Coppola “solo per precauzione e orientativamente nel caso che la Regione Campania predisponga l’ok ai lavori”. Ma l’opposizione non ci sta. Anzi è pronta al ricorso al Tar di Salerno nell’eventualità venga avviato un primo intervento sulle zone in questione. “E’ ambigua la linea adottata dalla maggioranza – dichiara il capogruppo di minoranza Donato Cataldo – in merito alla realizzazione di impianti eolici. Nonostante il primo cittadino abbia più volte affermato la sua contrarietà alla cosiddetta energia pulita, l’ultimo Consiglio Comunale ha riservato delle brutte sorprese per l’intera comunità. L’avvicinamento della maggioranza all’eolico rappresenta, per Coppola e i suoi collaboratori, solo un modo per incrementare la cassa comunale. Purtroppo sono ben altri gli strumenti da utilizzare per risanare le finanze”. Ma l’adozione dell’eolico è solo una delle tante spine che pungono nel fianco del numero uno di Aquilonia. Contrasti anche per l’installazione dell’antenna Wind. “Il sindaco non può ricavare introiti deturpando l’ambiente e l’estetica del paese. La scelta delle quattro locazioni per gli impianti eolici è stata effettuata senza alcuna verifica tecnica, quindi senza riscontrare quale sia l’impatto sul territorio e le conseguenze sulla popolazione. Non bisogna guardare ai 12 mila euro provenienti dall’azienda Wind per l’antenna, l’amministrazione dovrà puntare su attività culturali, di promozione territoriale e sociale se vuole far quadrare il bilancio”.