Appicca il fuoco al KyoAni, studio dei manga giapponesi: 23 morti

Appicca il fuoco al KyoAni, studio dei manga giapponesi: 23 morti

18 luglio 2019

Almeno 23 persone sono morte e decine di altre sono state ricoverate in ospedale dopo essere rimaste intossicate o ustionate nell’incendio di presunta origine dolosa in un importante studio di anime di Kyoto, in Giappone, secondo quanto hanno reso noto i pompieri intervenuti per spegnere le fiamme, citati dalla Bbc.

Ma il bilancio delle vittime potrebbe continuare a salire, con molte persone ricoverate o disperse. La polizia ha ritrovato alcuni coltelli e fermato un 41enne che avrebbe confessato di aver sparso benzina negli uffici. L’uomo era caduto, ferito, dopo aver cercato di fuggire. L’incendio è scoppiato intorno alle 10:30 (ora locale) nell’edificio di tre piani in cui ha sede lo studio ‘KyoAni’ pluripremiato studio d’animazione giapponese fondato nel 1981, considerato uno tra i migliori al mondo per il suo eccezionale comparto tecnico e famoso, tra l’altro, per opere come La malinconia di Haruhi Suzumiya.